Donne e potere: si può?

Le donne si fanno strada in Europa e nel mondo…ma siamo veramente pronti per questo cambiamento?

Esistono diverse statistiche sui risultati che portano le donne inserite in posizioni chiave all’interno delle aziende. Il problema? appaiono come meteore sul web e sui giornali e poi tendono ad essere travolte tra le migliaia di news sulla loro debolezza, sulla violenza, sul femminicidio, fino a scomparire quasi del tutto. The World’s Women, statistica siglata Onu, nel 2015 dimostrava che “Le donne sono in gran parte escluse dai rami esecutivi di governo e raramente sono leader dei maggiori partiti politici”. Nel 2016 la situazione sembra decisamente cambiata.

A livello europeo Angela Merkel e Marine Le Pen sono le due rivoluzionarie voci delle tendenze politiche moderne, che si contendono anime e voti. L’Europa populista da una parte, quella liberale dall’altra. Al centro il Bel Paese, soffocato dalla spasmodica ricerca di una leader, ma, paradossalmente non ancora pronto ad accoglierla. CDU e Front National sono il simbolo di un Europa che si tinge di rosa, che crede che qualcosa possa cambiare.

D’oltreoceano, d’altra parte, arriva la lezione più importante: le pagine di tutti i giornali di cronaca reclamano a gran voce il riconoscimento di un “profondo cambiamento storico”, dovuto alla recente vittoria molto democratica di Hillary Clinton nella lotta per la presidenza. Dopo essersi liberati del pesante fardello del razzismo ed aver eletto a gran voce Obama, ecco, dunque, un nuovo passo per gli Stati Uniti: una donna si fa strada nella politica del capitalismo maschilista a stelle e strisce.

Anche a livello di infotainment qualcosa si sta muovendo: sono sempre di più le serie televisive che raccontano le donne a tutto tondo (coraggiose, forti, audaci, avvocati, medici, investigatori). Una regista in particolare sembra aver dedicato la propria carriera a rilanciarle in tv: la temutissima (ogni spoiler un colpo al cuore) Shonda Rhimes. Sky, in onore del suo successo, ogni lunedì sera le trasmette su FoxLife in una serata tutta rosa, con tanto di titolo emblematico, “Le donne di Shonda”. Se le donne stanno facendo la differenza, forse, è venuto il momento di chiedersi se la società è pronta a conferirgli il ruolo che legittimamente gli spetta.

Photo Credits: Facebook

Comments

comments