Xochiquetzal: la casa di riposo per prostitute a Città del Messico

Un rifugio alle prostitute ‘in pensione’ lontano dalla violenza delle strade della città, che gli garantisce assistenza sanitaria e psicologica nell’età della vecchiaia

Hanno un passato difficile alle spalle, fatto di violenza e discriminazione. Vengono dai ghetti della Merced, di Tepito, Loreto, la Lagunilla e Granaditas. Fanno parte della società anche se ne sono praticamente escluse. Sono le abitanti di Casa Xochiquetzal, una maison che si occupa dell’assistenza psicologica e fisica delle prostitute “in pensione”. La comunità di pensionati, gestita dal governo, oltre a fornire un riparo, offre assistenza sanitaria, cibo e corsi sui diritti umani, oltre ad un servizio di counseling, per aiutare le donne ad affrontare i traumi del passato.

La “casa di riposo delle lucciole” è nata da un progetto del governo di Città del Messico suggerito dagli intellettuali Martha Lamas, Elena Poniatowska e Jesusa Rodríguez, e da alcuni anni presta servizi di vario tipo alle indigenti ex prostitute dei quartieri malfamati di Città del Messico: “Già verso il 2001 nasce l’idea di creare una casa di riposo di questo tipo ed è Carmen Múñoz, leader delle sexo-servidoras della zona, a lanciare la proposta con alcune militanti femministe e con la scrittrice Elena Poniatowska”, spiega Jessica Vargas, la direttrice. “L’amministrazione comunale inaugurò il progetto nel 2006 e il piano prevedeva di ospitare fino a 65 donne, purché avessero più di 55 anni e fossero prive di reti familiari e fissa dimora, ma è stato problematico trovare tutte le risorse e mettere d’accordo tante inquiline così diverse tra loro, così abituate a diffidare delle altre o a competere”.

Il progetto solidale ha veramente dell’incredibile ma si è reso assolutamente necessario in un paese in cui la prostituzione è tanto diffusa. Molte donne arrivano all’età pensionabile con diverse malattie ed hanno bisogno di una costante assistenza psicologica, oltre che di vivere in un ambiente che non le voglia emarginare ma le integri. Casa Xochiquetzal è un progetto eccentrico ma efficace per prendersi cura delle donne che, come molte altre in diversi settori, hanno lavorato tutta una vita.

 

prostituzione-minorile-2

Photo Credits: Facebook

Comments

comments