Marquina Piselli: «La mia chemioterapia “Glam”» [FOTO]

Le era stato diagnosticato un tumore aggressivo, elabora una terapia contro la tristezza conseguente al trattamento chemio. Il nuovo progetto americano.

Marquina Iliev-Piselli è una newyorkese di 36 anni, a cui nell’ottobre del 2015 è stato diagnosticato un tumore aggressivo al seno. In meno di un mese la sua vita insieme al marito Dan e a loro figlio Lorenzo, di 4 anni, è stata del tutto stravolta: «Stavamo cercando di avere il secondo figlio, conducevo una vita sanissima. Non ho mai fumato, ho sempre mangiato cibo organico, nella mia famiglia nessuno ha mai avuto tumori. Invece, proprio in quel momento meraviglioso, è arrivato il cancro». Si è sottoposta a molti trattamenti, alla chemio, che le ha fatto perdere i capelli. La tristezza ha iniziato a prendere il sopravvento, finché non ha deciso di combatterla, con un progetto molto particolare…

«Alla prima seduta di chemioterapia, al Weill Cornell Breast Center di New York, mio marito era con me. Dopo sette ore seduta su quella poltrona, ho pensato che dovevo inventarmi qualcosa per non impazzire e non pensare a tutti farmaci che stavo immettendo nel mio organismo e nel mio seno. Volevo fare qualcosa per rendere quell’esperienza più positiva». Nasce, in questo modo, il «Glam Chemo Photo Project», una serie di sedute fotografiche con diversi outfit, tutti rigorosamente colorati: «In verità la prima sessione non è stata “glam”, indossavo jeans e maglietta. Il fine settimana prima avevo organizzato un party per radermi i capelli, all’interno del salone di bellezza che frequento da 8 anni. Era stato tutto molto veloce e stressante. Ero terrorizzata».

Il progetto e le foto si sono velocemente diffuse sul web riscontrando numerose critiche positive. Oggi Marquina sta meglio: «Sono stata in sala operatoria circa 11 ore, con lo stesso intervento mi è stato anche ricostruito il seno. La chemioterapia terminerà il prossimo ottobre. Sto organizzando un party per festeggiare quell’occasione». Il progetto però esiste ancora e chissà che non verrà ripreso da qualche altra paziente…

cnaylo3xgaa26q9-30093

 

Photo Credits: Twitter