La confessione di Stefania Sandrelli: “Io e Robert De Niro…”

Stefania Sandrelli a Locarno: «Il mio cuore batteva per questo attore che è uno dei più grandi della storia del cinema, e mio marito era geloso di lui».

L’attrice si confessa al Festival di Locarno, dove arrivare un po’ in ritardo, tutta trafelata: «Perdonatemi, all’ultimo momento mi è successo di tutto, io sono italiana, non proprio svizzera», «Ho fatto lo slalom per non farmi incastrare nella categoria diva, semmai mi ha sempre interessato un rapporto di complicità con il pubblico femminile». E si proclama d’accordo con Meryl Streep che lamenta la disparità di trattamento con i colleghi maschi: «È da anni che denuncio la cosa, non a motivo dei soldi, ma perché è un’offesa, basata sulla vecchia idea che le donne devono stare un gradino sotto».

Si racconta in una splendida interista Stefania, con tutti i suoi punti di forza e le sue debolezze: dice di aver pianto 8 ore di fila sul set di Novecento tanto da impensierire anche Bertolucci «ma non ce la facevo al pensiero dei vecchi bruciati dai fascisti alla Casa del Popolo: ho sempre amato i vecchi, volevo portarli a casa». A casa avrebbe portato anche un giovane, Robert De Niro: «Lo confesso a Locarno poi mai più», «Il mio cuore ha battuto molto per questo attore che è uno dei più grandi della storia del cinema, e mio marito era geloso di lui». Eppure ne ha frequentati tanti, da Mastroianni in avanti: «Anche Dustin Hoffmann in Alfredo Alfredo… ero pazza di lui e quella volta s’ingelosì il mio ex marito Nichi Pende».

Il ricordo più bello, comunque, resta quello della sedicenne viareggina scortata dal fratello maggiore quando approdò a Roma per il provino di Divorzio all’italiana: «Nessun batticuore, come andava andava, invece mi hanno presa, il film ha avuto un successo internazionale e io sono rimasta catturata in questa dolce trappola». E non si pente Stefania che dopo anni di onorata carriera ancora continua a sorprenderci…

sa
Photo Credits: Facebook

Comments

comments