Vivere con soli 15 oggetti? Si può!

15 oggetti per sopravvivere: un laptop, un iPad, 3 pantaloni, 3 t-shirt, una busta con 4 mila dollari, due paia di mutande, di calze e di scarpe.

L’americano James Altucher, 48 anni, per due volte nella sua vita ha guadagnato milioni e li ha persi in investimenti sbagliati e per rendersi a prova di crisi finanziaria ha formulato una nuova teoria: con 15 oggetti si può vivere. Bastano solo: un laptop, un iPad, 3 pantaloni, 3 t-shirt, una busta con 4 mila dollari, due paia di mutande, di calze e di scarpe.

Il titolo del suo libro più famoso (ne ha scritti 16) è «Choose Yourself», perché James Altucher ha fatto dell’arrangiarsi con le proprie forza, una ragione di vita. Prima regola: evitare di indebitarsi per il college, meglio creare un’attività propria. Vivere in affitto (a tempo con Airbnb o ospite da amici) e evitare di comprare una casa per poi trovarsi, come è successo a lui dopo la crisi del 2001 e quella del 2008, a vendere in perdita una casa che si è anche amato.

Altucher invita i suoi “a non diventare ricchi, a non avere successo, a non investire, a trovare la felicità nel sottrarsi a quella che vede come schiavitù, il possesso di cose e lo sforzo di assicurarsene altre ancora”, il trucco sta nel vivere con quel poco che serve e cercare la felicità altrove, non quind, nei beni materiali. Il New York Times gli ha dedicato diverse colonne del quotidiano al guru dell’anti-economia, ma non esistono ancora testimonianze di persone che siano riuscite effettivamente a sopravvivere con gli oggetti indicati. Intraprendere un percorso di rinuncia non è mai semplice, lo stesso James Altucher ha dichiarato di cercare di migliorarsi ogni giorno, perché, infondo una cosa l’ha chiara nella mente e non nutre alcun dubbio in proposito: «La mia ambizione – scrive – è di non avere ambizione».

maxresdefault

Photo Credits: Twitter

Comments

comments