Proclamata (finalmente) santa Madre Teresa

Papa Francesco ha proclamato santa Madre Teresa di Calcutta, la cristiana che non trovava Dio, sfidava i potenti e aiutava gli altri.

“Questa instancabile operatrice di misericordia ci aiuti a capire sempre più che l’unico nostro criterio di azione è l’amore gratuito, libero da ogni ideologia e da ogni vincolo e riversato verso tutti senza distinzione di lingua, cultura, razza o religione”, che porta “speranza a umanità sfiduciata”: queste le parole di Papa Francesco prima di proclamare santa Madre Teresa, che, finalmente, come molti altri prima di lei, ora “vanta questo titolo”. Una scelta anticonvenzionale quella del Vaticano, che fra tanti ha selezionato la donna albanese, che per cinquant’anni della sua vita – e non prima di una sua “conversione” –  non ha creduto in Dio, non riuscendolo a trovare nel buio.

Il Papa, dopo le litanie dei santi, ha pronunciato la tradizionale formula di canonizzazione, nel corso della celebrazione della messa per la canonizzazione : «Ad onore della Santissima Trinità, per l’esaltazione della fede cattolica e l’incremento della vita cristiana, con l’autorità di nostro Signore Gesù Cristo, dei Santi Apostoli Pietro e Paolo e Nostra, dopo aver lungamente riflettuto, invocato più volte l’aiuto divino e ascoltato il parere di molti nostri fratelli nell’Episcopato, dichiariamo e definiamo Santa la Beata Teresa di Calcutta e la iscriviamo nell’albo dei santi, stabilendo che in tutta la Chiesa essa sia devotamente onorata tra i santi. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo».

Madre Teresa è stata resa celebre dal suo lavoro instancabile tra le vittime della povertà di Calcutta e ciò le valse numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Nobel per la Pace nel 1979. Venne proclamata beata da papa Giovanni Paolo II 19 ottobre 2003 e il 4 settembre, finalmente, santa. Per tutta la fatica, la paura e la speranza. Per gli aiuti, per i sogni. Finalmente santa.

C_4_articolo_2149765__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

Photo Credits: Twitter

Comments

comments