Michelle Obama: «Sono una madre orgogliosa»

Michelle Obama racconta le sue figlie, «intelligenti giovani donne», ma non nasconde la preoccupazione dell’addio alla Casa Bianca…

Per gli Obama è arrivato il momento di cambiare casa: si torna alla vita di tutti i giorni, lontana dalla Casa Bianca. Niente più lussi e privilegi, ad attenderli “solo” una villa con 9 stanze e 8 bagni, ad appena 3 chilometri dalla Casa Bianca, ma non è questo cambio di status sociale ad impensierire la First Lady in carica Michelle: la paura è per le due figlie, Malia, 18 anni, e Sasha, 15, che, si preprano a lasciare la casa della loro infanzia, dei loro giochi, della spensieratezza: «Sono sicura che le ragazze vivranno un momento difficile», ha detto Michelle durante un’intervista all’Ellen DeGeneres Show: «Credono di essere pronte, ma quando sei cresciuto in un posto…voglio dire, immagino che non saranno in grado di bussare a una porta e dire: ‘Posso vedere la mia stanza?’ Questo non succederà».

La paura di provocare qualche trauma è stata tale da spingere Obama lui e lei, ad elaborare una strategia per rendere più facile questo momento di passaggio. Hanno suggerito alle figlie di godersi il più possibile la splendida dimora. Le cose più belle da fare insieme? Passeggiare e sedersi fuori, sul balcone, per «creare dei ricordi» indelebili.

Nonostante il panico da Casa Bianca, Michelle confessa che probabilmente la sua è una paura irrazionale perché sa di avere al suo fianco due donne forti e sicure di sé: «Le amo da morire. Sono fiera che siano composte, sveglie, intelligenti giovani donne». Niente paura, dunque: ce la faranno. Le due, oltre ad essere piuttosto smart, hanno anche un’atout in più: sono molto umili. Nonostante il loro standard di vita, infatti, quest’anno si sono entrambe dedicate ad un lavoro estivo che le ha fortificate, risultando un’ottima opportunità per conoscere nuovi aspetti della società! Good Job Girls!

e6fc39bc-845d-4d88-9d50-8e27594aaa40

Photo Credits: Facebook

Comments

comments