Tecnologia, veleno per le ragazze: la storia di un’altra trappola

Diletta Leotta, Belen Rodriguez, Tiziana Cantone e poi la sposa messicana: la tecnologia continua a mietere vittime, non solo tra i vip…

La storia si ripete, ma stavolta arriva dal Messico: Emma Ayala, una ragazza di Hermosillo alla vigilia delle nozze era andata a festeggiare con le amiche in una piscina di Playa del Carmen. Durante la festa di addio al nubilato si è scatenata  fra un goccio d’alcool e l’altro è finita tra le labbra di un ragazzo molto appassionato. Mentre intorno a loro tutti continuano a ridere, qualcuno con l’immancabile telefonino riprende la scena: il breve filmato, postato e condiviso sui social media, è velocemente diventato virale con l’hashtag #LadyCoralina, in riferimento al nome del Coralina Bar dove si è tenuto il party. Il resto si può immaginare: il futuro sposo lo vede e il matrimonio viene annullato.

Questa, però, è solo l’ultimo dei numerosi episodi in cui la tecnologia ha rovinato la vita delle ragazze: ad aprire le danze, ultimamente, è stata Tiziana Cantone, la donna che si è tolta la vita in seguito alla pubblicazione non autorizzata di un suo filmato hard (LEGGI ANCHE: TIZIANA CANTONE: TUTTI I VOLTI CHE SI NASCONDONO DIETRO LA SUA MORTE); poi è stata la volta di Diletta Leotta, la sexy giornalista di Sky Sport (LEGGI ANCHE: DILETTA LEOTTA HACKERATA: LE FOTO HOT FINISCONO SUL WEB), a cui le foto rubate dal telefono hanno dato non pochi pensieri.

L’ultima a fare “outing” è stata la bellissima Belen Rodriguez (LEGGI ANCHE: BELEN RODRIGUEZ CON TIZIANA CANTONE: “PER LA VERGOGNA PERSI UN BAMBINO) che ebbe gravi difficoltà a riprendersi dallo sventurato episodio che le costò molto più che un po’ di vergogna. La tecnologia invece di portare progresso ed evoluzione è diventata l’arma letale della misoginia e delle discriminazioni, virus dormienti all’interno della società. Il male continua a mietere vittime, esiste, però, una cura?

emma-ayala-addio-al-nubilato-837318

Photo Credits: Facebook