Natale di Roma, la città eterna compie 2770 anni. Ecco dove festeggiare

Roma, la città eterna, compie 2270 anni. La Capitale ha bisogno di festeggiamenti adeguati e quindi ecco i suggerimenti per festeggiare il suo compleanno al meglio

Venerdì 21 aprile 2017 si festeggia il Natale di Roma. La splendida città compie 2770 anni e per la seconda edizione torna il festival Eterna per poterla festeggiare al meglio. Il fine settimana del 21, 22 e 23 aprile 2017 i romani potranno festeggiare per un weekend intero tra musica, spettacoli per adulti e bambini, cultura pop, arte e street food. La prima edizione dell’evento si è svolta nel quartiere Testaccio, mentre quest’anno il suggestivo polmone verde dell’Eur è pronto ad accogliere i festeggiamenti. In particolare il famoso laghetto dell’Eur ospiterà la manifestazione dalla mattina fino a mezzanotte.

L’evento, come per la sua prima edizione, è sostenuto da Roma Capitale e dalla Regione Lazio, ed ecco tutti gli appuntamenti imperdibili dello speciale weekend; venerdì 21 aprile non perdete alle 23.30 la notte dei Desi- deri, in cui ognuno potrà esprimere il proprio desiderio e farlo volare in alto con un palloncino. L’evento e il palloncino con inciso il proprio nome si può prenotare su Facebook sulla pagina dell’evento. Se vi state chiedendo dove potervi ristorare e assaggiare street food rigorosamente della tradizione romanesca, arrivano in vostro soccorso ben 15 food truck tipici della capitale; Ape Magna, Oliva Time, Er ciriola, Pret a Polpett, Pizza & Mortaz- za, Chaparro proporranno tante specialità selezionate da Tastestreet in esclusiva per i partecipanti di Eterna.

Il sabato sera non mancherà certo live music e dj set e le performance di street art affidate a tre artisti romani, Maupal, Diamond, Gabriele Cigna, che personalizzano live tre esemplari di scooter Vespa. Spazio però anche al fitness; domenica 23 aprile lo sport prende il posto dell’arte per una giornata di benessere da condividere insieme, tra cui le attività di Motus e la corsa con Eternal Eagles.

Photo Credits: Facebook