Moda uomo anni ’50: come vestirsi

Gli anni cinquanta, il mito del vintage, ma soprattutto dello stile e dell’eleganza della moda maschile che ancora oggi affascina. 

Il mito del vintage

Gli anni 50 sono il decennio d’oro, quello del boom economico con la nascita degli elettrodomestici, della pace, i balli come il twist e il boogie boogie, insomma è la rinascita. Anche nel campo della moda ci sono grandi cambiamenti, gli abiti cuciti a mano in quel periodo diminuiscono e Le Sorelle Fontana lanciano sul mercato il prêt-à-porter, ossia gli abiti confezionati dai sarti già pronti da porta, ma con una novità i capi sono fatti in serie. L’uomo in quel decennio ricorda il Dandy d’annunziano di inizio secolo o il Gagà napoletano, lo stile maschile perfetto sempre con il completo e il cappello. Il codice d’abbigliamento di questo periodo è diviso in due fazioni: l’elegante e il ragazzo con il chiodo di pelle come Danny Zucco.

I divi del cinema

Gli occhi di oggi sono quelli che guardano al vintage con il luccichio della brillantina, che indossavano sui capelli gli uomini anche per fare colazione da soli e non si può non amare il diktat maschile degli anni cinquanta che per vedere un film o un pranzo a casa di amici c’erano delle regole precise. Per il barbecue, l’uomo indossava la polo e dei pantaloni lunghi e larghi oppure i pantaloncini più corti del bermuda; l’abito elegante veniva utilizzato non solo per il lavoro ma anche per andare al cinema e si prediligeva quello grigio. Sono gli outfit che hanno reso celebri e che si possono rivivere nei film con Marlon Brando e Cary Grant, quando si indossava sempre il cappello, la camicia, la giacca e la cravatta e le parole d’ordine erano bellezza ed eleganza.

Moda uomo anni '50: come vestirsi

La brillantina

Grease, il calcio, le automobili sono questi gli anni in cui i ragazzi iniziano a vivere a differenza del decennio precedente che era pieno di sangue innocente. Sono gli anni dei Levis, delle All Stars per giocare a basket, tutti i ragazzi mettevano il gel per capelli con la riga di lato per tenere fermo il ciuffo. È la moda della tshirt bianca, i blue jeans stretti e la sneakers, sono gli anni dei sogni e della vespa, ovviamente non poteva mancare il chiodo di pelle come Fonzie in Happy days o quella in tessuto genovese oversize, che ha fatto la sua grande ricomparsa nella collezione primavera estate 2017.

Moda uomo anni '50: come vestirsi

Photo Credits Facebook

Comments

comments