Vestiti anni ’50 da pin-up: cosa non può mancare

Bigodini, pois, vichy e rock ‘n roll queste sono solo alcuni dei dettami per ricreare un outfit in perfetto stile anni cinquanta. 

Anni ’50

Edoardo Bennato canta: “Viva la mamma affezionata a quella gonna un po’ lunga, così elegantemente anni cinquanta” e proprio lo stile di quel decennio è intramontabile e tutti ci sono affezionati tanto che si organizzano serate dedicate proprio a quel periodo e anche festival di rilievo nazionale, come il Summer Jamboree. Per ricreare i look ispirati a quel tempo è semplicissimo e facilissimo, soprattutto lo stile da pin-up.

Bon ton

Lo stile bon ton anni cinquanta è proprio delle signore e delle signorine, sempre con la messa in piega perfetta, che veniva fatta con i bigodini. Gli accessori fissi per ogni donna erano la borsa piccolina a tinta unita con il manico rigido, le scarpe con il tacco, medio di giorno e alto di sera, gli occhiali da sole rigorosamente modello cat-eye e infine il foulard legato al collo. Per quanto riguarda gli abiti è l’eleganza e la leggerezza che viene donata dalle gonne a ruota, spesso rese pompose dal tulle che esce dalle lunghezze finali, a fondo rosso, blu, nero, bianco con i pois o a tinta unita o floreale, il tutto abbinato a camicie total white.

Vestiti anni '50 da pin-up: cosa non può mancare

Per un look più sensuale e che mette in mostra le forme è perfetta la gonna tubino a vita alta a tinta unita o rossa o nera con una cinta che cinge il vitino da vespa. Le pettinature sono solo due: i capelli sciolti portati con la riga di lato e con i boccoli che scendono sulle punte oppure la coda di cavallo con la frangia piena e di lunghezza media.

Pin-up

Le pin-up sono le ragazze, le adolescenti a creare un loro stile di riconoscimento che si differenziasse dalle mamme. Sono gli anni dei jeans a vita alta con i risvolti che lasciano scoperte le caviglie e per la parte superiore tshirt o camicie a quadretti vichy con maniche corte, quando il modello è sbracciato viene legata con un nodo sotto al seno. Le scarpe tre modelli: le classiche e immancabili sneakers di tela bianca, le ballerine e le décolleté; quest’ultime con tacco alto, o spuntate di altezza media e con o senza laccetto e le fantasie e i colori variano dai pois alla vernice. Un modello di vestito puro anni cinquanta è quello con lo scollo a cuore e stinge la vita e che viene riproposto anche con i top e i bustini per essere una pin up doc. Come per i ragazzi, anche le vere pin up aveva il loro amato chiodo di pelle. Le pettinature dei capelli sono le stesse dello stile bon ton, però il foulard che le signorine indossano legato al collo, le pin up lo usano come fascia per tenere indietro la chioma.

Vestiti anni '50 da pin-up: cosa non può mancare

 

Photo Credits Facebook