Che cos’è e perché si celebra il Denim Day [VIDEO]

Sabato 27 maggio 2017 si celebra per il terzo anno il Denim Day. Il jeans è il capo d’abbigliamento più indossato sia dai maschi che dalle femmine, ma tanti anni fa il denim aderente che veniva portato dalle donne, poi vittime di stupro o di violenza, era considerato un atto di provocazione nei confronti degli uomini. In Italia si è dovuto aspettare il 1998 e la sentenza della Corte di Cassazione che recita: “Un jeans aderente non può essere sfilato senza il consenso di chi lo indossa” e annullava una condanna per stupro. Questa motivazione ha infuriato le parlamentari italiane che si sono presentate in jeans il giorno seguente alla delibera del tribunale supremo. Questa protesta ebbe un ampio eco internazionale, infatti nel 1999 a Los Angeles è nato il primo Demin Day, la campagna di protesta contro la violenza sessuale con simbolo proprio il jeans. In Italia questa giornata è stata attivata nel 2015 dalla casa di moda Guess in collaborazione con Guess Foundation Europe insieme a Circle Italia onlus. Ogni anno nei giorni che precedono la celebrazione del Denim Day, Guess dona dieci euro per ogni jeans acquistato in favore dell’associazione D.i.Re, Donne in Rete contro la Violenza.

LEGGI ANCHE: JEANS: NOVITÀ E TENDENZE 2017

 

Comments

comments