Portafogli Carpisa: il catalogo uomo-donna 2017

Portafogli, porta monete e porta documenti, tutti i modelli più belli e glamour per uomo e per donna del catalogo 2017 Carpisa.

Le novità

Carpisa è nata nel 2001 come marchio italiano di valigeria e con il tempo ha iniziato a produrre anche borse, portafogli e accessori per uomo e per donna. La piccola tartaruga, logo dell’azienda, è apprezzata sempre di più dai propri clienti per i suoi prodotti sempre alla modo e per il rapporto qualità prezzo. La collezione portafogli 2017 ideata per l’uomo e per la donna è completa dei classici modelli rivisitati in chiave moderna.

Colore, colore, colore

I portafogli del catalogo Carpisa 2017 creati per le donne sono i classici modelli rettangolari con la zip unica o doppia, con la ribaltina, diponibili in diverse tonalità. Dalle classiche nuances nero, testa di moro, bianco a quelle di vari colori, come il blu e il rosso, bicolor o a fantasia. All’interno i portafogli sono separati dai classici scompartimenti porta documenti, porta banconote e portamonete. Per il catalogo 2017 hanno confermato l’interno a soffietto, che è sempre più apprezzato dall’universo femminile. Non posso mancare i complementi in coordinato al portafogli, come il portamonete e il porta documenti. Per rendere più completa l’intera linea hanno realizzato dei nuovi necessaire appositi: il porta badge e il porta biglietti da visita.

Portafogli Carpisa: il catalogo uomo-donna 2017

I classici

Per l’uomo i modelli proposti sono i tre iconici: portafoglio con pattina, i portamonete e i porta carte di credito, ma hanno una novità. Infatti per il 2017 hanno voluto applicare la zip anche al portafoglio da uomo. A differenza dei modelli da donna che hanno varianti colorate e a fantasia, i portafogli maschili sono disponibili nelle tre colorazioni classiche del nero, blu e marrone. I portafogli Carpisa dell’intero catalogo uomo donna 2017 sono tutti realizzati in pelle o in ecopelle di qualità.

Portafogli Carpisa: il catalogo uomo-donna 2017

Photo Credits: Carpisa

Comments

comments