Patrizia Porzio, direttore artistico di Calici di Stelle: “Vino, musica e bellezza a Ravello” [ESCLUSIVA]

VelvetMag ha contattato telefonicamente la signora Patrizia Porzio, mezzosoprano del Teatro San Carlo di Napoli e organizzatrice di eventi musicali del comune di Ravello e direttrice artistica dell’evento Calici di Stelle previsto per il 12 agosto 2017. Ecco quello che l’artista direttrice ci ha raccontato della manifestazione che si terrà procprio nella magica cornice di Ravello. 

Signora Porzio, ci racconti qualcosa di Calici di Stelle, la manifestazione che si terrà il 12 agosto 2017 a Ravello.
Chiamarlo evento enogastronomico è molto riduttivo. Chi conosce Ravello sa che in questa città tutto acquista un’atmosfera eterea e magica. La serata di sabato 12 agosto 2017 sarà un viaggio, un percorso tra le eccellenze gastronomiche del territorio campano e tra le eccellenze degli chef stellati che cucineranno per noi. E’ una kermesse principalmente del vino, saranno presentate infatti numerose eccellenti cantine del territorio campano, ma non è solo questo; il percorso del vino viene inglobato da profumi, odori e dalla bellezza dei giardini della parte alta della città di Ravello. Sarà però anche un evento di musica e si potranno persino osservare le stelle grazie ad un’illustrazione guidata del centro astronomico Neil Armstrong di Salerno.

Come descirebbe dunque l’evento?
E’ un insieme di cose. Non lo possiamo definire come un classico evento o come una sagra; grazie anche alla location, la manifestazione assume una raffinatezza unica; ci saranno, come già detto, alcuni particolari e pregiatissimi piatti preparati dagli chef dei nostri grandi hotel, e infine, elemento findamentale, la musica; a chiudere la serata infatti interverrà un gruppo di giovani musicisti, i Soul Six Vocal Group che si esibiranno in Piazza Fontana Moresca, con musica napoletana e contemporanea.

Lei come si sta preparando a questo evento e quanto è stato difficile curare la direzione artistica?
Io sono la responsabile eventi del comune e dell’Auditorium Oscar Niemeyer, e sono sì il direttore artistico di Calici di Stelle, però la realizzazione dell’evento è stato un vero lavoro di team e un’unione di tante forze; ho collaborato con l’AIS (associazione italiana sommelier) della Costiera Amalfitana e parteciperanno le più importanti cantine del territorio campano e della Costiera Amalfitana, le Donne del Vino, i Consorzi Tutela Vini Sannio, del Vesuvio e quello del Vita Salernum Vites.

Questa è la seconda edizione di Calici di Stelle; com’è andata nel 2016?
Siamo molto umili, ma dobbiamo dire che abbiamo ottenuto un grande successo. Quest’anno infatti abbiamo reso l’evento esclusivo e a numero chiuso proprio perché Ravello si presta ad essere un luogo esclusivo, di tranquillità e di qualità; vogliamo quindi preservare in ogni modo le sue peculiarità.

Il nome Calici di Stelle dunque si presta a pieno per la manifestazione.
C’è da dire che Calici di Stelle è un evento nazionale e noi abbiamo aderito all’iniziativa in quanto Ravello è città del vino; dunque ci siamo accreditati come tale. Per l’evento abbiamo tutte le cantine più note del nostro territorio, e le stelle rappresentano anche gli chef stellati che si sono occupati della parte food. Inoltre vista la possibilità di guardare le stelle, magari anche qualcuna cadente, il nome rende alla perfezione l’intenzione della serata.

Come si svolgerà dunque la serata?
Sarà l’unione di cose qualità e di di bellezza, anche paesaggistica. La città sarà divisa per una sera in varie location; dalle cantine, ove vi sarà tutta musica tradizionale, fino al Consorzio di vino del Sannio ove ci sarà musica classica dedicata alla lirica con la partecipazione della vincitrice del premio del pubblico 2016, il soprano Chiara Polese, fino alla zona di San Giovanni del Toro ove prenderà vita uno spettacolo di un artista di strada che eseguirà alcune performance con il fuoco, evocando il Vesuvio, per poi proseguire per la panoramica via di Santa Margerita, e infine l’evento si concluderà a Piazza Fontana Moresca.

Qualcos’altro da aggiungere?
Interverrà anche il maestro Pasticcere Pepe, con il suo super premiato panettone allo zenzero, che ha unito un elemento fresco come lo zenzero e il limone con il panettone, tipico invernale. L’evento dunque promuove la qualità di Ravello, il suo turismo internazionale e l’iniziativa mira a raccogliere associazioni, imprenditori e consorzi in una sinergia di forze per portare ai massimi livelli la magia e l’esclusività della città.

Comments

comments