Arthur Chatto, il nipote della Regina Elisabetta nudo su Instagram [FOTO]

Arthur Chatto è il nipote 18enne della regina Elisabetta, che ha conquistato il web con le sue foto dove mostra il fisico, ma sta suscitando polemiche nel Regno. 

Non c’è tregua per la Regina Elisabetta. Prima le rivoluzioni a Palazzo dove ora regna il caos, poi i nipoti ribelli. Dopo il principe Harry, che fino a qualche anno fa era considerato la pecora nera della famiglia reale, ora fortunatamente sembra che abbia messo la testa a posto, è arrivato un altro nipote a creare scandali a corte. Arthur Chatto ha da poco compiuto 18 anni ed è il nipote di secondo grado di Sua Maestà, perché sua madre Lady Sarah Chatto è l’unica figlia della principessa Margaret, sorella di Queen Elizabeth.

Un teenager come altri. che ama i social e gli piace pubblicare scatti di se stesso, ma a differenza dei suoi coetanei ogni sua mossa è controllata dai tabloid inglesi e di tutto il mondo. A creare scandalo è stata la foto pubblicata su Instagram, dove posa davanti ad uno specchio con indosso solo un paio di boxer di Calvin Klein. Dopo che lo scatto è stato pubblicato sul web, ha fatto subito il giro del regno, facendo discutere tutti i sudditi. Arthur ,che non voleva assolutamente creare polemiche, ha deciso di rimuovere il tutto dal suo profilo e ha deciso di renderlo privato.

Chatto è cresciuto con i principi William e Harry e si è appena diplomato alla stessa scuola dei cugini, l’Eton College, e tra poco inizierà a frequentare l’Università di Edimburgo. Arthur da piccolo è stato paggio di corte, la sua funzione era proprio quella di seguire la regina Elisabetta nelle occasioni solenni, e ha una grande passione per la cornamusa che suona regolarmente, facendo arrabbiare i vicini, come ha dichiarato lui stesso su Instagram. 

Arthur Chatto, il nipote della Regina Elisabetta nudo su Instagram [FOTO]

LEGGI ANCHE: REGINA ELISABETTA, HA SCELTO IL PRINCIPE WILLIAM DANDO IL BEN SERVITO AL FIGLIO, IL PRINCIPE CARLO [VIDEO]

Photo Credits Instagram

 

 

Comments

comments