Rocco Siffredi, lancia un nuovo sex toys e svela l’arte del sesso orale

Rocco Siffredi è stato scelto come testimonial mondiale di The new satisfyer man, il nuovo sex toys per maschi prodotto da un’azienda tedesca ed ha spiegato il funzionamento e la sua filosofia sull’arte del sesso orale. 

Rocco Siffredi è la più grande porno star vivente ed è stato intervistato dal FQ Magazine perché è stato scelto come testimonial dall’azienda tedesca EIS per il nuovo sex toys che rivoluzionerà il mondo del sesso casalingo fai da te maschile. Il gioco per il sesso orale si chiama The new satisfyer man ed è stato studiato da alcuni ingegneri della Mercedes ed è stato realizzato nella misura di lunghezza media del pene di 13,6 centimetri, ma anche da 11, 12, 15 e 17 centimetri. Rocco scherzando durante l’intervista ha detto: “La mia misura non c’è, me ne hanno creato uno speciale“.

L’azienda per il lancio del The new satisfyer ha pensato in grande e ha investito 23 milioni di euro in pubblicità su pagine internet e manifesti in tutti il mondo. Siffredi ha raccontato com’è stato scelto: “Pensate che lui nemmeno mi conosceva. Il suo avvocato che mi ha contattato, mi ha spiegato che nel fare una ricerca online per scegliere il miglior testimonial al mondo, al suo capo erano apparsi nell’ordine: John Holmes, poi Ron Jeremy, infine me. John lo conosceva ma non c’è più, Ron lo è andato a cercare online e ha detto passiamo oltre, ed eccomi qua”. Il The new satisfyer come ha spiegato il grande porno divo: “È una specie di boccetta, una sorta di shampoo Vidal, un blow jobber per maschi“, ma sulle performance effettive non si sa ancora nulla, ma Rocco conferma la qualità del nuovo prodotto, che sarà in vendita dal prossimo 12 ottobre 2017.

Infatti come dichiarato dallo stesso Siffredi: “Il funzionamento di questo sex toys corrisponde al sesso orale di una donna medio alta, una donna che lo fa per passione intendo, non quella che lo fa per dare piacere all’uomo”, il porno divo ha continuato spiegando che la maggior parte dei giochi erotici prodotti sono ideati per le donne, ma sono gli uomini quelli che si masturbano di più davanti ai porno. Prima di concludere l’intervista, Rocco ha voluto spiegare la sua filosofia e fare una precisazione su come si è evoluta l’arte del sesso orale: “Quello che piace a me è quello che si faceva qualche anno fa, il sesso orale vintage” e poi ha concluso stilando una sua classifica vintage: “Sul podio metto Teresa Orlowky, adoratrice del pene in generale, lei non diceva mai stop; Marina Lotar in Frajese, nemmeno ve lo immaginate a che livello era; poi Kelly Stafford che ha saputo mantenersi vintage anche nell’epoca moderna con dedizione e passione”.

LEGGI ANCHE: PAOLA SAULINO DI POMPA TOUR: I SEGRETI PER UN RAPPORTO ORALE PERFETTO [VIDEO] 

Photo Credits Facebook

Comments

comments