Claudia Cardinale, la confessione shock: “Mio figlio patrick è nato da uno stupro”

Il racconto shock di Claudia Cardinale in una lunga intervista in cui ha svelato di essere stata stuprata da giovane e che da quella violenza è nato suo figlio Patrick, della tormentata relazione con il produttore Franco Cristaldi e del grande amore con Pasquale Squitieri. 

Una carriera ricca di riconoscimenti è quella dell’attrice Claudia Cardinale, che nelle scorse ore ha ricevuto il Premio Speciale alla Carriera al nono Gala del Cinema e della Fiction Campania. Nel suo passato c’è un terribile ricordo, lo stupro subito a Tunisi, la città in cui è nata, che ha raccontato in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera:È stato terribile, ma la cosa più bella è che da quella violenza nacque il mio meraviglioso Patrick. Io, infatti, nonostante fosse una situazione molto complicata per una ragazza madre, decisi di non abortire. Quando quell’uomo seppe della mia gravidanza, si rifece vivo, pretendendo che abortissi. Neanche per un attimo pensai a disfarmi della mia creatura! Ne parlai con i miei meravigliosi genitori e con mia sorella Blanche e tutti insieme decidemmo che il mio bambino sarebbe cresciuto in famiglia, come un fratello minore”.

Da questa storia, dal ricordo della Cardinale, la quale non ha assolutamente parlato dello scandalo Weinstein, non si può non volgere un pensiero allo scandalo Weinstein, che ha travolto Hollywood e nel quale è coinvolta anche Asia Argento, che ha denunciato la molestia sessuale subita dal produttore Harvey Weinstein. La diva italiana ha poi parlato del suo rapporto con il produttore Franco Cristaldi: “Con lui ero praticamente un’impiegata, una subalterna che veniva pagata al mese per i quattro film l’anno che facevo: non lo chiamavo nemmeno per nome, ma per cognome. Mi sentivo in ostaggio, mio padre e mia madre erano furibondi”.

La Cardinali fu aiutata da Cristaldi durante la gravidanza e lui stesso la portò a Londra per partorire e subito dopo intrapresero una relazione e il figlio Patrick divenne un “ostacolo” come riporta il Corriere: “Lui voleva che mantenessi segreta la nascita del bambino, non voleva nemmeno che vivesse con noi” e l’attrice ha ripercorso anche il momento del matrimonio, che Cristaldi tenne segreto anche all’attrice che ha concluso il ricordo dicendo: “Insomma, Cristaldi è stato certamente un grande produttore, ma sul piano privato..meglio sorvolare”. Fortunatamente il periodo buio si è concluso e la Cardinale ha incontrato il vero amore con Pasquale Squitieri e dalla loro storia è nata la figlia Claudine, ma i due non si sposarono mai e l’attrice ha spiegato perché alla figlia è stato dato il suo stesso nome: “È stato Pasquale a voler dare a nostra figlia il mio stesso nome perché, siccome non volevo sposarmi, ci sarebbe stata comunque una Claudia Squitieri

Claudia Cardinale, la confessione shock: "Mio figlio patrick è nato da uno stupro"

Photo Credits Facebook

Comments

comments