Premio Giuliano Gemma 2017: forza, passione, identità

Venerdì 15 dicembre 2017 a Roma, nella Sala Autorità Stadio Olimpico, avverrà uno speciale omaggio al grande “Campione di Vita” amico della Boxe attraverso le eccellenze dello Sport, del Cinema, dell’Arte e dello Spettacolo.

Lo Sport mi ha sempre affascinato molto. Invito i giovani a fare Sport perché richiede sacrificio ed il sacrificio servirà anche in altri momenti della vita”. Più che una riflessione detta durante un’intervista ma una regola di vita che ci ha lasciato l’indimenticabile Giuliano Gemma, attore di fama internazionale, scultore, stuntman e sportivo, scomparso il 1 ottobre 2013. A lui è dedicato il Premio Giuliano Gemma 2017 – Forza, Passione, Identità,  nato nel 2016 in occasione del Centenario della Federazione Pugilistica Italiana ed organizzato anche quest’anno dalla FPI, grazie al Presidente Vittorio Lai, in collaborazione con il promoter Vladimiro Riga e Agnus Dei Tiziana Rocca Production e con il prezioso supporto di Baba Richerme, Vera e Giuliana Gemma. L’omaggio al “Campione di Vita” verrà celebrato il 15 dicembre 2017 a Roma presso la prestigiosa Sala Autorità dello Stadio Olimpico del CONI, ente patrocinante, attraverso i personaggi più rappresentativi e meritevoli del Pugilato Italiano e dello Sport, nonché coloro che, con maestria e professionalità, nel 2017 hanno contribuito a diffondere i valori di Gemma e della noble art attraverso il Cinema, la Tv, l’Arte e lo Spettacolo. Un percorso artistico e valoriale che coinvolgerà anche il mondo della Scuola, con il Premio #iocimettolafaccia in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, che andrà alla 2B del Liceo Scientifico ad Indirizzo Sportivo Giovanni Paolo II di Ostia, al pari dei Social Partner FPI, con l’intento di trasmettere un messaggio forte e chiaro alle nuove generazioni; ma anche solidale, nello stile di Gemma, con dedica speciale, nell’area enogastronomica “kitchen solidarity”, alle Marche ed ai paesi del “cratere del terremoto” rappresentati dal Comune di Castelraimondo e dall’Unione Montana Alte Valli del Potenza e dell’Esino, a cui l’attore romano era molto legato dalla stessa caparbietà, coraggio e sensibilità.

L’evento, di fronte ad un ricco parterre di autorità istituzionali e sportive e personaggi famosi, sarà presentato da Andrea Fusco, giornalista e conduttore RAI che ripercorrerà la carriera di Gemma attraverso le immagini dell’Istituto Luce-Cinecittà, che ha collaborato all’iniziativa, e gli aneddoti di molti dei suoi amici, in particolare l’amico fraterno, Campione e Ambasciatore del Pugilato Italiano nel Mondo Nino Benvenuti. Le categorie in gara per il Premio Giuliano Gemma, una riproduzione dell’opera in bronzo “Il Pugile”realizzata dall’attore-artista, saranno quattro: Pugilato, Cinema/Tv, Teatro/Arte e Scuola. Una sezione sarà dedicata ai Premi Speciali, primo fra tutti il Premio al Presidente del CONI Giovanni Malagò. Dall’Eccellenza nella Boxe, dal ring ai vertici, a quella nello Spettacolo, nello Sport, con grandi Campioni, e nel Giornalismo. Riceveranno l’ambito Premio: per il mondo del Cinema/Tv l’attore Adriano Giannini ed il regista Marco Pontecorvo per la fiction “Il Coraggio di Vincere”, l’attore Alessio Boni, l’attore e showman Max Tortora, il giornalista e conduttore Massimo Giletti, lo stuntman Massimo Vanni ed il regista internazionale Enzo Castellari; per il Teatro l’attore e doppiatore, da sempre vicino alla Boxe, Pino Insegno e l’attore Roberto Ciufoli; per il Pugilato i campioni Emanuele Blandamura, Alessia Mesiano, Vittoria De Carlo e Fabio Turchi.

Il prestigioso Premio Speciale, oltre al numero uno dello Sport Italiano, andrà: per il Pugilato Internazionale al Presidente AIBA ad interim Franco Falcinelli; per il mondo del Giornalismo a Gianni Minà; per la carriera nello Spettacolo all’attore Lino Banfi; per la carriera nello Sport all’eccellenza della boxe Roberto Cammarelle e alla campionessa della Scherma Margherita Granbassi. Emozioni ed adrenalina anche per il Premio Speciale “Doc”, dedicato ai documentari con i “guantoni”, che andrà: al regista Tony Saccucci per “Il Pugile del Duce”, prodotto dall’Istituto Luce-Cinecittà; al campione di pugilato Emiliano Marsili ed al regista Alessio Di Cosimo per “Tizzo – Storia di un Grande Campione”, prodotto da Antonio Giampaolo – Maestro Production e da Francesca Piggianelli; al regista Roberto Palma per “Boxe Capitale”, prodotto da Magda Film. Il Premo “Doc Youth” andrà al corto “Pugni e Cielo” realizzato dagli studenti del Master Teatro Quirino – Officina della Poesia, il Teatro e le Arti diretto dal Prof. Ugo De Vita. A ricevere il Premio Speciale Cinema “Nuovi Talenti” saranno i giovani e talentuosi attori Miriam Galanti e Vittorio Magazzù. Al giornalista inglese Peter Lerner verrà consegnato il Premio “Fighter” per “La Marcia di Peter Walk whit Peter”. La kermesse si concluderà con un abbraccio finale, come quello dei pugili alla fine di un incontro, e la consegna del Premio Speciale “Hug” al Presidente dell’Associazione Salvamamme Maria Grazia Passeri ed al Presidente della Onlus Sport Senza Frontiere Alessandro Tappa, per lo straordinario impegno nel sociale e nello Sport, con particolare riguardo alle zone colpite dal terremoto. Il Premio Italian Style Casata Deréves andrà alla categoria femminile dei premiati. A tutti andrà il prezioso dono di Crystal Couture Milano e, dalle Marche, l’omaggio della Fattoria Petrini. La parola d’ordine sarà dunque “sinergia” in uno spirito organizzativo decisamente sportivo.

Comments

comments