Facebook e Instagram down, la rivolta del web su Twitter

I social network e le chat non funzionano, tranne Twitter, dove gli utenti si sono divertiti pubblicando frasi e meme con ironia e sarcasmo.

Le aziende di Mark Zuckerberg meglio conosciute come social network e chat per circa una ventina di minuti non hanno più funzionato, per l’esattezza sono andate in down. Sono Facebook, Instagram e What’sApp, che da quando sono state lanciate sul mercato sono il mezzo di comunicazione più usato da tutti. L’unica piattaforma, che non ha avuto problemi, è stata Twitter. Proprio lì, gli utenti dell’uccellino blu più famose e il social preferito d’oltreoceano è diventato il campo di battaglia per commentare la situazione, che negli ultimi mesi si ripete spesso.

Molti internettiani hanno twittato commenti carichi d’ironia, sarcasmo e di polemiche. Alcuni hanno scritto, dalla più classica: “Correre su Twitter per sapere se è #facebookdown o se è la tua connessione a fare schifo…fatto!“, “Instagram e Facebook che non funzionano nello stesso momento” corredata da una gift con Cristiano Malgioglio che dice: “Mi fa male il cuore” oppure: “Può essere #instagramdown o #whatsappdown #facebookdown ma puoi essere certo che Twitter funzionerà sempre. Applausi“. C’è anche chi sarcasticamente commenta il momento con le ultime notizie legate al mondo di Facebook: “Evidentemente, dopo l’annuncio di voler pagare le tasse nei singoli paesi, la pressione fiscale italiana ha già mandato in crash il server!“.

Secondo le informazioni che circolano sul web, il problema sarebbe isolato principalmente all’Italia, ma presente anche altri paesi del Vecchio Continenti, e dovrebbe essere legato ai server. A quanto si apprende dagli utenti, che hanno segnalato il problema, la pagina Home di Facebook compariva totalmente bianca; mentre dai dispositivi mobili, il social funzionava a rilento. Per quanto riguarda Instagram, la piattaforma più amata per condividere i propri scatti e video è già da due giorni, che in dei momenti va in down.

Facebook e Instagram down, la rivolta del web su Twitter

Photo Credits Facebook

Comments

comments