La fine del Mondo sta arrivando: la nuova data dell’apocalisse

Una nuova proccupante teoria si sta diffondendo rapidamente sul web: interpretando alcuni versi della Bibbia verrebbe fuori una nuova data che annuncerebbe la fine del mondo. Un’altra bufala oppure una schiacciante verità?

La fine del mondo è vicina e tutto ciò che conosciamo potrebbe terminare molto presto: è questa la sconvolgente verità che sembrerebbe preoccupare tutti noi. Sembra infatti che alcuni studiosi abbiano dato una nuova interpretazione ai versi della Bibbia e, in questo modo, sono riusciti ad arrivare a scoprire quando si verificherà l’apocalisse.

Fino ad ora sono state diffuse molte date, nessuna delle quali si è mai rivelata esatta, ma questa nuova scoperta sembrerebbe riaprire la questione mai chiusa. Secondo un articolo pubblicato dal National Academy Sciences, il Mondo avrebbe i giorni contati: gli scienziati, infatti, hanno scoperto che mancherebbero solo 200 anni all’apocalisse. Il pianeta Terra finirà al massimo entro il 2200 o, nella migliore delle ipotesi, potrebbe resistere fino al 2400.

Questa nuova interpretazione dei versetti delle Sacre Scritture è davvero preoccupante oppure si rivelerà la solita fake news? Certo è che questa non è la prima volta che qualcuno cerca di decifrare il difficile mistero dietro alle parole scritte nella Bibbia e che, essendo un linguaggio molto figurato, è molto difficile da capire. Anche i motivi che gli studiosi hanno identificato come i responsabili della fine del mondo non sarebbero poi una novità: gli scienziati hanno ipotizzato che la causa sarebbe da ritrovare nel surriscaldamento globale e nell’inquinamento, due minacce molto grandi che preoccupano l’umanità già da un po’. Se questa nuova interpretazione si verificherà o meno, al momento questo non può dirsi con certezza. Certo è che questi due problemi sono delle realtà già da ora e che, anche se non sarenno la causa scatenante dell’apocalisse, sono comunque due questioni da tenere sott’occhio.

Photo Credits Facebook

 

Comments

comments