Fabio Volo e il mistero dei capelli a Che Tempo Che Fa [FOTO]

Fabio Volo ha fatto nuovamente parlare di sé, infatti, ospite a Che tempo che fa, in compagnia di Orietta Berti, si è presentato con un look tutto nuovo: i capelli sono come per magia ricresciuti sulla sua testa. La domanda allora è: si sarà servito di un aiutino?

Fabio Volo, conosciuto come attore, scrittore, sceneggiatore e conduttore radiofonico e televisivo italiano, ha conquistato simpatia e notorietà in molti ambiti dei media, i suoi romanzi sono arrivati a vendere oltre 5 milioni di copie solo in Italia, e sono stati addirittura tradotti in altre lingue.

Negli anni precedenti ha fatto scalpore quando, precisamente nel 2015, si è presentato alla prima puntata di Le Iene con un’acconciatura tutta nuova, infatti, i capelli sembravano incredibilmente ricresciuti, molto più numerosi e folti. In molti si sono chiesti spiegazioni in merito al netto miglioramento della sua situazione pilifera, e si è poi ipotizzato ad un trapianto di capelli. Fabio Volo, in seguito, si è dichiarato affascinato dalla nuova tecnica di estrazione FUE, che prevedeva di evitare l’evidente cicatrice sull’area posteriore dello scalpo, prelevando i singoli bulbi piliferi direttamente dalla zona donante. Il conduttore aveva perciò rivelato di voler rinfoltire i propri capelli, e questo, in realtà, già dal lontano 2000, quando era meno famoso e conosciuto. Oggi, nel 2018, si è notato un ulteriore cambiamento di acconciatura. Circolano sul web delle foto di Volo e di una cura miracolosa fatta per il suo cuoio capelluto. L’attore, ospite a Che Tempo che fa, ha sfoggiato appunto la sua nuova capigliatura.

Lo scrittore, comunque, è solo una delle molte celebrità, in tutto il mondo, che hanno voluto rinnovare il loro look e sottoporsi ad un autotrapianto. Si possono citare, ad esempio, John Travolta, Edward Norton e Steve Carell, per quanto riguarda l’Italia, invece, si può nominare Carlo Conte, Max Biaggi e Nicolas Vaporidis. Insomma, è un intervento adatto a tutte le età, se per sfortuna si detiene il gene della calvizie.

Photo credits Facebook.

Comments

comments