Torna a Milano la Tattoo Convention 2018

Il tanto atteso evento, che puntualmente viene svolto a Milano, torna anche quest’anno. Dal 9 all’11 febbraio 2018 a Milano Fiere ci sarà la Tatto Convention, e quest’anno sarà piena di grandi ospiti.

Il tatuaggio, fin dall’antichità, è stato presente nella cultura dell’uomo, ed era visto come una sorta di carta d’identità dell’individuo. Nell’antica Roma venne vietato dall‘imperatore Costantino a seguito della sua conversione al cristianesimo, ma precedentemente era molto usato dai cristiani per marcare l’appartenenza spirituale. Diffuso in tutto il mondo, acquista significati diversi a seconda delle diverse popolazioni, nascono ad esempio i tatuaggi maori, tipici degli abitanti dell’Oceania, si pensi che, in Europa, venne reintrodotto proprio grazie all’influenza degli stessi. Nel XIX secolo, si diffuse anche tra le classi aristocratiche, ma nello stesso periodo un famoso criminologo, Lambroso, ritenne che il tatuaggio fosse simbolo di una personalità criminale. Egli classificò i tatuaggi in varie categorie: legati all’amore, al mestiere, alla guerra, agli animali e di carattere religioso. Le sue teorie influenzarono molto la società, e fu per questo motivo che fino alla fine degli anni settanta, botteghe o studi professionali, non esistettero.Per quanto concerne le popolazioni islamiche, al contrario, i tatuaggi sono vietati, sono consentiti solo quelli temporanei, fatti attraverso l’henna, un pigmento dal colore rosso-amaranto derivante dalla pianta Lawsonia Inermis, che dura poco più di una settimana.

Ovviamente con il passare degli anni il pensiero che i tatuaggi fossero un qualcosa di negativo passò, ed ora alcuni di questi sono considerati molto sexy e alla moda. Il tattoo è un vero e proprio linguaggio del corpo, e grazie alla Milano Tattoo Convention si può assistere al grande repertorio di creatività ed esperienza che i tatuatori di grande fama internazionale possiedono, si potranno ammirare le performance di body painting, danze etniche ed acrobatiche, spettacoli, mostre, concorsi di bellezza, e in più si avrà la possibilità di fare direttamente in sede un nuovo tatuaggio. Tre giorni di festa all’insegna del disegno sulla pelle. Quest’anno, inoltre, si preannuncia un evento diverso dal solito, ricco di importanti ospiti.

In tutto saranno 450 i tatuatori-artisti, molti dei quali con più di venticinque anni di carriera alle spalle, e provenienti da tutto il mondo, quasi il doppio rispetto al numero degli scorsi anni. Le stelle del tattoo saranno Sarah Miller, D Pancho, Horitoshi I, Sasha Unisex, Moni Marino e Matteo Pasqualin, e ancora, Dan Allaston, Gabriele Donnini, Daniele Carlotti, Francesca Tenan e Angelo Colussi. Insomma, questo e molto altro sarà presente a Milano tra il 9 e l’11 febbraio, ovviamente si potranno trovare molte più informazioni e foto direttamente sul sito ufficiale. Sarà un evento all’insegna del disegno e del colore.

Photo credits Facebook.

Comments

comments