Zara e H&M, i noti brand del fast fashion che hanno conquistato reali e celebrities

Zara e H&M i noti brand di moda “fast fashion”, grazie ai loro capi che spaziano tra eleganza e sensualità, hanno conquistano tutto il mondo, e anche molte celebrità, che sfoggiano i vestiti con grande eleganza e semplicità.

Zara è un noto marchio di abbigliamento e anche di accessori, appartenente al gruppo Inditex, con sede in Galizia, nel nord della Spagna, ed è stato fondato nel 1985 da Amancio Ortega e sua moglie Rosalia Mera. Del gruppo Inditex fanno parte anche altri famosi brand come Pull&Bear, Dutti e Oysho, ma Zara è quello più noto, infatti le filiali sono 2.232 in ben 93 paesi. Nel 2005 il marchio è entrato per la prima volta tra i 100 maggiori nel mondo, secondo la classifica di Business Week, tant’è che solo due anni fa Ortega venne messo al secondo posto, dopo Bill Gates, come uno degli uomini più ricchi del mondo. Per quanto riguarda H&M, invece, è un’azienda di abbigliamento svedese che per altro possiede anche altri marchi come Cheap Monday, COS, Monki e Weekday&Other Stories. Fu fondata in Svezia nel 1947 da Erling Persson con il nome di Hennes, ovvero, per lei, in quanto inizialmente vendeva solo abiti femminili, successivamente, quasi un ventennio dopo, iniziò anche la vendita di abbigliamento per la caccia e la pesca, introducendo così anche la controparte maschile. Si cominciò a chiamare H&M, acronimo di Hennes&Mauritz, e ad oggi risulta avere più di 40000 negozi in tutto il mondo.

Ovviamente questi noti brand, oltre che successo, hanno anche incontrato una serie di difficoltà. Zara più volte è stata vittima di scandali ed inchieste giudiziarie, per accuse di sfruttamento del lavoro, anche minorile. Per quanto riguarda H&M, recentemente è stata accusata di razzismo, in quanto ha pubblicizzato una felpa con sopra una scimmia e la scritta: “Coolest monkey in the jungle“, come modello c’era un bimbo di colore, si è scatenata così una bufera sui social e in tutto il mondo, soprattutto in quello dello spettacolo, tant’è che la felpa è stata tolta dal commercio pochissimi giorni dopo. Ciò nonostante, i brand sono davvero molto apprezzati da tutti, anche le celebrità indossano i loro abiti. Le linee sono morbide e semplici o con richiami etnici e colori accesi, sono pratici ma stupiscono e catturano di certo lo sguardo. Le collezioni traggono spunto dalle scene internazionali, e le tinte forti sono un must, da non dimenticare anche il nero che va sempre di moda. Sono importanti anche gli accessori, che così evidenziano i punti giusti e li esaltano. Il motivo per il quale questi brand sono così apprezzati, sta nel fatto che offrono un look per ogni occasione, e da passerella, a prezzi però accessibili a tutti.

Sono tanti i nomi delle celebrità, che hanno scelto di indossare questi brand, un esempio è quello di Kate Middleton, che dopo il matrimonio con William, ha indossato un abito azzurro firmato Zara, molto semplice, che però ha conquistato tutte le telecamere. Possiamo poi citare anche la cantante Gwen Stefani, la showgirl Cecilia Rodriguez o l’attrice Valeria Solarino, che spesso preferiscono questi capi di abbigliamento, rispetto ad altri. Sono altrettanto le attrici e cantanti che si sono fatte conquistare da H&M come Madonna, Alexa Chung, Jaime King, Gigi Hadid, Alessia Marcuzzi e molte altre. Questo perché spendere poco ed essere sempre al top è il nuovo stile, in più ci sono state nel corso degli anni tante capsule collection limited edition firmate dai grandi nomi della moda come Isabel Marant, Lanvin e Erdem per H&M.

 

Cecilia Rodriguez con abito Zara

Gwen Stefani con abito Zara

Gigi Hadid con abito H&M

Alessia Marcuzzi con abito H&M

Comments

comments