L’esperimento che iniettava il piacere direttamente al cervello

All’inizio degli anni Cinquanta, in un laboratorio all’università di Tulane, in Louisiana, una serie di strani esperimenti sul piacere ha dato una spinta decisiva alle nostre conoscenze del cervello.

Negli anni ’50 il dottor Robert G. Heath ha scoperto di poter manipolare i centri cerebrali del piacere e del dolore, posizionando chirurgicamente degli elettrodi nelle profondità del cervello. Gli psicotici violenti venivano messi k.o. con una scarica di corrente nei centri cerebrali del piacere. Ogni dieci minuti il pacemaker a batterie stimolava il cervelletto, curando i casi irrisolvibili: l’uomo con un leggero ritardo guarì dagli attacchi violenti, un giovane bibliotecario smise di soffrire di epilessia, ecc…

Alcuni degli episodi più controversi raccontano di un ricercatore che ha procurato un orgasmo di 30 minuti ad una donna e uno in cui ha invitato una prostituta a giacere con un omosessuale per vedere se riusciva a cambiare le sue preferenze.

Initialize ads

Photo Credits: Facebook

Comments

comments