Scene inedite di Marilyn: il suo vestito bianco vola di nuovo

Dopo quasi 62 anni spunta un nuovo video registrato da un fan per le strade di New York con protagonista Marilyn Monroe e il suo indimenticabile vestito bianco.

E’ una delle scene del cinema più brevi ma anche più iconiche di sempre: una sensuale Marilyn Monroe e un vestito bianco che si solleva su una grata nel momento il cui passa la metropolitana.  Il film è “Quando la moglie è in vacanza” diretto dal grande Billy Wilder e la trama la conosciamo più o meno tutti:  Richard Sherman, interpretato da Tom Ewell, dopo aver accompagnato la moglie e il figlio alla stazione ferroviaria diretti nel Maine per una vacanza, conosce un’affascinante annunciatrice televisiva che ha preso casa in affitto al piano di sopra; per tutto il film sarà combattuto tra il rimanere fedele alla sua famiglia o cedere alla tentazione.

Protagonista di questa storia è invece Jules Schulback, un grande ammiratore di Marilyn che nell’estate del 1954 venne a sapere dove l’attrice avrebbe girato la famosa street scene del film: la Upper East Side di Manhattan.  Decise di prendere la telecamera e di recarsi verso le grate della metropolitana di fronte al Wright Food Shop. Intorno alle 13 notò subito una grande folla composta da fotografi di giornali, e persone curiose di vedere la star del film, con grande entusiasmo del regista che contava su questo tipo di pubblicità.  Grazie a un ventilatore posto sotto la grata e gestita dal capo degli effetti speciali il 15 settembre è stato possibile girare la scena che ha dato vita allo “scatto più visto da tutto il mondo”.

Quella notte c’era anche Joe DiMaggio, marito di Marilyn, a vedere le riprese e rimase molto infastidito nel sentire gli uomini gridare “più, più su” alla gonna della moglie. Il New York Times scrive che la coppia litigò quella notte e che si dovettero coprire i lividi di Marilyn. Dopo tre settimane Marilyn e Joe divorziarono. Wilder non usò mai queste scene nel film e preferì rigirarle in un set chiuso a Hollywood, ma le foto scattate quella sera fecero il giro di tutto il mondo.

Jules Shulback raccontava spesso di Marilyn ai suoi nipoti i quali dichiarano che si vantava molto delle sue personalissime riprese. Le sue tante pellicole sono state trovate durante un trasloco nel 2004, e dopo averlo fatto vedere ad alcuni amici il video è stato poi diffuso dal New York Times.

Comments

comments