Senatore arrestato in diretta, sesso con un minorenne in un motel [VIDEO]

Uno nuovo scandalo sessuale ha travolto gli Stati Uniti d’America, ma questa volta non riguarda il mondo dello spettacolo, ma bensì quello dalla politica. Il senatore repubblicano Ralph Shortey è stato colto in flagrante dalla polizia, mentre si stava intrattenendo con un ragazzo di 17 anni, in una stanza di un motel. Il senatore è stato arrestato dalle forze dell’ordine con l’accusa si polizia e il momento del blitz è stato ripreso dalle videocamere e poi divulgato sui vari canali del web. Dal filmino si sente un poliziotto, che intima al senatore: “Hai un giovane nella tua stanza di motel. Esci prima che mi preoccupi. Mostrami le tue mani” e subito dopo Shorty ha cercato di giustificarsi, sostenendo che: “Non riesce a diplomarsi e io sto cercando di aiutarlo a rimettersi in pista”. La polizia ha controllato il cellulare del senatore e sono stati ritrovati uno scambio di messaggi davvero imbarazzanti, in cui l’uomo ha scritto: “Sto venendo a fotterti come un bravo ragazzino se continui a chiamarmi papà”. Shorty indossava una tshirt con un versetto della Bibbia: “Le mogli devono obbedire al marito”, che si conclude con quella che dovrebbe essere una battuta: “Fammi un panino”. Durante l’interrogatorio, il senatore ha ammesso di avere avuto molteplici rapporti sessuali con minori ed ora potrebbe essere condannato a 10 anni di carcere.

 

Comments

comments