"
Primo pianoShowbiz

Kate Middleton, sudditi furiosi: ecco cos’è successo

Kate Middleton si arrabbia con Meghan Markle per il look scelto per la prima uscita pubblica; ma la duchessa di Cambridge viene attaccata perché è una spendacciona. 

Il principe Harry e Meghan Markle hanno partecipato insieme agli Invictus Games di Toronto, in Canada. La coppia era presente alla cerimonia d’apertura, ma non erano proprio insieme, a dividerli c’erano 18 sedie. Per la loro prima uscita pubblica ufficiale, Harry e Meghan hanno scelto di assistire ad una partita di tennis. La coppia che sta insieme da circa un anno, durante il match si è mostrata sorridente e innamorata, ma non a tutti fa piacere questa relazione.

Ormai non è più una novità, che a Kate Middleton non piace Meghan e che stia facendo di tutto per bloccare il fidanzamento, almeno secondo i rumors del web, ma la scelta del look dell’attrice di Suits per presenziare alla partita di tennis ha fatto innervosire la duchessa di Cambridge. Meghan ha scelto di indossare una camicia bianca, con un paio di jeans dal lavaggio chiaro, ballerine e shopping bag color cuio. Proprio la camicia ha fatto andare su tutte le furie Kate. A riportare la notizia è stato il sito britannico CelebdirtyLaudry, che ha scritto: “Un dettaglio importante non è sfuggito alla duchessa“. La camicia è firmata Misha Nonoo e il modello si chiama The husband, ‘marito’. Un particolare non da poco, che secondo il sito proprio la scelta di quel capo potrebbe essere stata fatta per comunicare le imminenti nozze, che Kate sta cercando di bloccare, chiedendo aiuto alla Regina Elisabetta.

I problemi per Kate non sono finiti qui. Nelle ultime ore, il neodeputato repubblicano Emma Dent, in occasione dell’annuale conferenza dei Laburisti, ha accusato la duchessa di Cambridge:Di spendere il denaro della famiglia reale in maniere non rispettosa“. Il deputato ha portato come esempio la scelta di aver acquistato diversi maglioncini da 170 sterline ciascuno, una cifra che equivale alla spesa di una settimana fatta da una famiglia di quattro persone.

Photo Credits Facebook

Back to top button
Privacy