"
LifestylePrimo piano

Infedeltà, ecco come scoprire se il proprio partner tradisce: lo dice la scienza

Una ricerca scientifica ha dimostrato come è possibile scoprire se il proprio partner è fedele o un traditore: basta studiare i lineamenti del viso.

L’Università di Nipissing in Canada ha condotto un studio per dimostrare come dai lineamenti del volto sia possibile scoprire se il partner sia un traditore seriale o meno. A riportare la ricerca è stata Radio Deejay. Lo psicologo a capo dello studio, Steven Arnocky ha affermato: “I risultati dell’analisi indicano che le caratteristiche facciali possono darci informazioni essenziali sugli atteggiamenti sessuali di ogni individuo”.

L’idea di questa ricerca nasce per un motivo ben preciso. Lo psicologo Arnocky e i suoi ricercatori erano già consapevoli che le dimensioni del volto fossero capaci di svelare i tratti caratteriali e comportamentali di ogni persona. Già nel 2004, una ricerca pubblicata dalla rivista Psychological Science dimostrava che le donne percepiscono gli uomini con un volto largo, come persone affascinanti e dominanti. I risultati di questo studio hanno incuriosito il team di Arnocky, che ha deciso di proseguire la ricerca su questo tema compiendo due analisi separate.

Il primo studio analizza la relazione tra sessualità e caratteristiche dei tratti somatici. Secondo la ricerca, le persone che hanno un viso corto e largo sono più inclini a tradire e ad avere rapporti occasionali, senza alcun coinvolgimento emotivo. I ricercatori sono arrivati a questa soluzione dopo aver calcolato le dimensioni del viso, dividendo la larghezza bi-zigomatica del viso per l’altezza della parte superiore del volto. In parole più semplici, hanno calcolato la distanza tra il labbro superiore e la fronte. Tutto questo è stato possibile con delle fotografie del volto in primo piano di ogni intervistato. La seconda ricerca ha esaminato la relazione del primo studio, approfondendo i risultati con delle domande sull’infedeltà. Secondo i ricercatori, le dimensioni del volto sono collegati alla sessualità e al tradimento, perché durante gli anni dello sviluppo vi è stata una forte presenza di ormoni, detti androgeni, ossia il testosterone. Per questo motivo, le persone di sesso maschile o femminile con i tratti somatici più definiti hanno atteggiamenti più aggressivi e dominanti, quindi più propensi all’infedeltà.

Infedeltà, ecco come scoprire se il proprio partner tradisce: lo dice la scienza

LEGGI ANCHE: NEO SPOSO SI VENDICA DELLA MOGLIE: MOSTRA AGLI INVITATI IL VIDEO DEL TRADIMENTO

Photo Credits Facebook

Back to top button
Privacy