LifestylePrimo piano

Halloween: siete pronti alla notte più spaventosa di sempre?

Il 31 ottobre è ormai alle porte: siete pronti a fare dolcetto o scherzetto nella notte più spaventosa di sempre? Ma da dove viene questo strano modo di mascherarsi? Scopriamo insieme l’origine della festa di Halloween e il perchè è cosi diffusa anche nel nostro paese.

Halloween si sa, è la festa più spaventosa d tutto l’anno: in America è una delle serate più attese di sempre e le persone pensano al loro travestimento con largo anticipo. Questa stana usanza si è diffusa presto anche qui da noi e non è insolito oggi incontrare bambini mascherati nella giornata del 31 ottobre che vanno in cerca di caramelle o cioccolatini. Ma qual è l’origine di questa strana festa?

Anticamente era una festa di origine celtica, festeggiata tra il 31 ottobre e il 1 novembre, ma poi ha preso piede in quasi tutto il mondo, arricchendosi della connotazione spaventosa e macabra. In questa notte si può assistere ai travestimenti più assurdi, dalla semplice mummia a veri e propri zombie, e di solito si va girando di portone in portone con una zucca intagliata per chiedere trick-or-treat (dolcetto o scherzetto).

Per quanto riguarda l’origine della parola Halloween ci sono varie teorie: la prima è una traduzione dallo scozzese antico (“Notte di tutti i sacri spiriti”), mentre la più accreditata è che derivi dalla storia di Jack O’ Lantern (condannato dal diavolo a vagare di notte e ricercare la strada solo con la luce di una candela all’interno di una zucca). Nonostante l’origine incerta, sono ben chiari i simboli di questa festa: largo spazio alla fantasia, così da creare un travestimento più spaventoso possibile. È ben accetto tutto ciò che riguardi l’occulto, il macabro e il mondo dei non vivi. 

Photo Credits Facebook

Back to top button
Privacy