"
LifestylePrimo piano

Nuova scoperta in ambito genetico: il bambino su misura è sempre più vicino

Una nuova indagine nell’ambito della genetica porta gli sviluppi degli studi sugli embrioni in un campo del tutto nuovo: presto sarà possibile scegliere le caratteristiche fisiche del bambino ideale ancor prima del suo impianto nell’utero.

La medicina sta compiendo dei veri passi da gigante e il campo della genetica va di pari passo con essa: un nuovo articolo pubblicato sulla rivista del Mit, Technology Review, mostra i nuovi progressi in ambito prenatale: è sempre più concreta la possibilità di scegliere le caratteristiche fisiche del proprio bambino ideale, dal colore degli occhi all’altezza.

Il progetto è nato da uno studio americano sugli embrioni preimpianto basato sullo scopo di fornire le informazioni genetiche per prevenire le future malattie del bambino: i ricercatori hanno focalizzato i lori studi affinche si potessero analizzare i geni in modo da scoprire se una persona è predisposta o meno ad alcune patologie. Fino ad ora si è lavorato con un’analisi incrociata tra il test del Dna e una serie di modelli matematici, cosi da evidenziare la presenza di malattie complesse quali diabete di tipo 1 oppure la schizofrenia.

Questi test, fino a questo momento, si sono occupati di analizzare un solo gene, quello responsabile della fibrosi cistica, per cui è possibilè prevedere con certezza la sua comparsa, invece della probabilità. Tuttavia un loro ulteriore sviluppo sarebbe utilissimo nel campo della fecondazione assistita,  poichè sarebbe un efficace mezzo capace di identificare gli embrioni portatori di malattie quali la sindrome di Dawn. Il passo dalle malattie genetiche alle caratteristiche fisiche è però molto breve e i ricercatori ipotizzano di riuscire presto a scoprire quali geni siano i responsabili del colore dei capelli e dell’altezza, in modo da scegliere ancor prima dell’impianto le caratteristiche fisiche del futuro bambino.

Photo Credits Facebook

Back to top button
Privacy