"
Primo pianoShowbiz

Un selfie per la pace, l’incubo di Miss Iraq e della sua famiglia

Miss Iraq e Miss Israele insieme per un selfie per la pace, ma lo scatto ha scatenato l’ira del popolo iracheno ed è diventato un incubo per la famiglia.

Una foto, un selfie, che doveva essere un inno alla pace e all’amore, ma si è trasformato in un incubo. Un autoscatto in cui compare Miss Iraq, Sarah Idan, che vive negli Stati Uniti d’America, che posa sorridente insieme a Miss Israele, Adar Gandelsman. Tutte e due le ragazze indossano la fascia di miss ed entrambe pubblicano la foto sui rispettivi profili Instagram, con didascalia: “Peace and Love Miss Iraq and Miss Israel”. La foto, che è stata fatta a Las Vegas, durante le selezioni per Miss Universo, ha riscosso un grandissimo successo di like, ma le critiche e gli attacchi non sono tardati ad arrivare. Ad accrescere l’odio tra gli utenti social, sono state anche le foto pubblicate in cui immortalano la giovane miss irachena con indosso solo il bikini.

A pagare il prezzo più caro è stata la famiglia di Miss Iraq, che da quando è stato postato il selfie, a Novembre, è stata costretta alla fuga, perché minacciata di morte. Della famiglia di Sara non si sa niente, da quando è fuggita, si sono perse le tracce e secondo i media e in particolare il quotidiano britannico Indipendent si sarebbero nascosti a casa di parenti o di amici. Un’emittente televisiva israeliana ha intervistato Miss Israele, la quale ha dichiarato: “Le due cose insieme hanno creato un casino a casa sua, dove la gente ha minacciato che se non fosse tornata a casa e rinnegato quelle foto e il suo titolo di Miss Iraq, l’avrebbero ucciso”.

Sarah Idan ha deciso di non rinnegare, anzi ha difeso il significato dello scatto e la sua famiglia e sui social ha spiegato per quale motivo è stato fatto il selfie, scrivendo: “Miss Israele mi ha chiesto di fare una foto insieme e mi ha detto di sperare ci sia presto la pace fra i nostri due popoli” e ha aggiunto: “Che esprime il desiderio e la speranza che ci sia la pace fra le nostre due nazioni, e non è in alcun modo un messaggio di sostegno al governo di Israele”.

Un selfie per la pace, l'incubo di Miss Iraq e della sua famiglia

Photo Credits Instagram

Back to top button
Privacy