Il regalo di Natale è davvero inadatto? Reciclalo con stile!

Avete ricevuto dei regali davvero inadatti e ora non sapete come sbarazzarvene? Niente paura, ecco a voi alcune idee davvero geniali per cambiare oppure vendere ciò che proprio non volete tenere: reciclo si, ma con stile.

Il regalo di Natale è davvero inadatto? Reciclalo con stile!

Natale è passato da alcuni giorni ma i regali che abbiamo ricevuto sono tutti ancora sotto l’albero addobbato e questo non solo perchè l’Epifania non è ancora arrivata: spesso preferiamo lasciare li i doni ricevuti perchè altrimenti non sappiamo proprio cosa farcene. Avete ricevuto dei regali inadatti e non volete lasciarli li a prendere polvere? Allora queste idee geniali fanno proprio al caso vostro: ecco alcune semplici proposte che vi daranno lo spunto per cambiare o magari addirittura vendere i regali ricevuti.

Sapevato che il sito internet di Ebay aveva già previsto questo vostro desiderio di sbarazzarvi dei doni di Natale? Il popolare e-commerce mette a disposizione dal 27 dicembre al 10 gennaio ben 5 inserzioni gratuite: potrete vendere i regali di Natale senza che i vostri amici o parenti nemmeno lo sappiano. Anche Subito.it non è da meno: le voci “regalo indesiderato” oppure “regalo doppio” la fanno da padrone. Mai sentito parlare di Facebook Marketplace? E’ la nuova opzione creata da Mark Zuckerberg per vendere gli oggetti tramite il popolare social: si vende solo a chi è vicinoe questo però aumenta il rischio di essere scoperti.

Se non siete pratici di Internet, perchè non organizzare un party a tema reciclo? Con la giusta dose di ironia si può fare tutto, anche dare via un regalo proprio inadatto. Magari non siete questo tipo di persona e preferite non ferire il mittente del presente: allora puntate sul cassetto e non sbaglierete di certo. Riponete il regalo in un cassetto lontano: com’è che si dice? “Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”. Meno lo vedrete e meno vi sentirete in colpa per non apprezzare il regalo ricevuto. E poi, in fondo si può sempre reciclare per l’anno prossimo…

Photo Credits Facebook