Gli appunti privati di Woody Allen: “Misogino e ossessionato dalle minorenni”

Il Washington Post e il giornalista Richard Morgan svelano gli appunti privati del regista Woody Allen, dai quali emerge “Un’ossessione per le minorenni”. 

Gli appunti privati di Woody Allen: “Misogino e ossessionato dalle minorenni”

Hollywood trema ancora e questa volta ad essere dipinto come un “misogino” è il regista pluripremiato Woody Allen. A dipingere un ritratto tutt’altro che roseo del regista è stato il giornalista freelance Richard Morgan, che sul Washington Post ha pubblicato l’articolo, dal titolo Ho letto decadi di appunti privati di Woody Allen, dove svela come lo sceneggiatore abbia tratto ispirazione dalla sua vita reale per scrivere i film, che gli hanno fatto conquistare la fama e il riconoscimento della critica, come uno tra i più celebri e principali umoristi del ventesimo secolo.

Gli appunti letti sono stati donati da Allen alla Princeton University. Si tratta di 56 scatole di appunti scritti dallo stesso e che Morgan ha avuto l’opportunità di leggerli. Il giornalista parla di copioni e appunti, chiamati Woody Papers, dai quali emerge: “Ossessione vivida e insistente per le minorenni e di misoginia e riflessioni lascive” e continua: “Le sue idee ruotano intorno a il concetto di uomo lascivo e della sua bellissima conquista. Su questo si basano i suoi film e la sua carriera. Le sue sceneggiature aderiscono in modo quasi religioso a un’unica formula: una relazione sull’orlo del fallimento che entra nel caos a causa di un estraneo, quasi sempre una giovane donna irresistibile”.

Come l’accusa di qualche anno fa mossa da Mariel Hemingway, nipote del celebre scrittore Ernest Hemingway, la quale ha raccontato del primo bacio rubato da Allen sul set di Manhattan, quando l’attrice aveva solo 16 anni. La stessa storia è stata letta e riportata da Morgan sul Washington Post, insieme ad altri episodi, come quello con Nati Abascal, ex modella spagnola, che ha lavorato nella pellicola Il dittatore dello stato libero di Bananas. Dagli appunti riportati sul giornale americano si legge: “Le ho chiesto se sapesse recitare, io ho allungato la mano verso la sua coscia mentre discutevamo dello spettacolo ma lei mi ha bloccato. Abbiamo firmato il contratto ma non prima di averle parlato dell’obbligo sessuale che faceva parte del lavoro di ogni attrice che ha lavorato con me“.

Queste sono solo alcune delle rivelazione riportate da Morgan sul Washington Post, ma per il cineasta newyorkese non è la prima volta che viene accusato di avere un’ossessione per le minorenni, occupando le prime pagine di tutti i giornali internazionali. In passato, Allen si è separato dall’ex compagna e attrice Mia Farrow per intraprendere una relazione con la loro figlia adottiva, Soon-Yi Previn, ma dopo essere stato accusato di moleste dall’altra figlia Dylan Farrow, anch’essa adottata.

Gli appunti privati di Woody Allen: "Misogino e ossessionato dalle minorenni"

LEGGI ANCHE: MOSES FARROW DIFENDE WOODY ALLEN E ACCUSA MIA FARROW: “CI HA PLAGIATO”

Photo Credits Facebook