"
Primo pianoShowbiz

Maradona insulta Donald Trump: USA gli negano il visto

Le parole di Diego Armando Maradona non sono passate inosservate all’entourage di Donald Trump e il presidente degli USA ha preso provvedimenti nei confronti dell’ex calciatore: dopo l’insulto al presidente niente visto per lui che non potrà più entrare in America.

Diego Armando Maradona ha rilasciato un’intervista ad un’emittente venezuelana. Tra una domanda e l’altra il giornalista ha chiesto all’ex calciatore la sua opinione in merito al presidente degli Stati Uniti d’America. Alla domanda “che ne pensi di Donald Trump” il Pipe de oro ha risposto tranquillamente “es un chirolita”. La traduzione letterale di questa parola significherebbe “burattino, marionetta” anche se in Argentina il termine viene utilizzato come un vero e proprio insulto.  Parole che non sono passate inosservate all’entourage della Casa Bianca che ora ha preso dei provvedimenti dopo queste affermazioni.

Maradona non potrà tornare in America: all’ex numero 10 del Napoli è stata negata la richiesta del visto per entrare negli USA e non potrà essere presente in tribunale per la causa legale contro la ex moglie Claudia Villafane. Diego non potrà presentarsi davanti alla corte a causa di questo insulto verso il presidente Donald Trump.

A raccontare del rigetto del visto è stato l’avvocato del Pipe de oro che ha spiegato nel corso di una trasmissione televisiva come all’ex calciatore sia negata la possibilità di varcare i confini dell’America a causa di queste parole troppo leggere pronunciate sulla persona dell’attuale presidente. Non è la prima volta che a Maradona viene imposta una restrizione del genere: già nel 1994 gli era stata revocato il visto dopo lo scandalo dei test antidroga nei mondiali Usa. Ora la scena si ripete: nessun motivo illegale stavolta ma un semplice diverbio ideologico che però gli costerà davvero caro.

Photo Credits Facebook

Back to top button
Privacy