Jennifer Lawrence risponde alle critiche per l’abito troppo scollato: “Datevi una regolata, tutto ciò che indosso è una mia scelta”

“Sarei rimasta in mezzo alla neve per quel vestito perché amo la moda e quella è stata la mia scelta”, così Jennifer Lawrence risponde alle critiche ricevute per aver indossato un abito troppo scollato nella fredda Londra.

Abito nero, scollatura a cuore molto profonda, sandali ai piedi, mentre intorno a lei tutti i suoi colleghi, sono ben coperti con giacca, cappotto e sciarpa. Queste sono foto di Jennifer Lawrence che, durante la photocall del suo nuovo thriller intitolato Red Sparrow, hanno fatto subito discutere il web. Ma cosa ha fatto scatenare la polemica? Il problema principale è la città in cui sono state scattate le foto: Londra. Si sa, il clima londinese non è certo conosciuto per le sue alte temperature, anzi. Proprio questo ha fatto scatenare le critiche del web sotto le foto della Lawrence vestita con una scollatura esagerata e con sandali aperti sulla terrazza londinese.

Molti gli articoli circolati sul web pieni di critiche: il blog Jezebel ha scritto “Per favore, date un dannato cappotto a Jennifer Lawrence“, Metro ha aggiunto “Gli uomini sono tutti ben vestiti per affrontare il gelo invernale di Londra, mentre Jennifer Lawrence indossa un abito dallo spacco vertiginoso sulla gamba” e il post del magazine britannico New Statesman ha aggiunto “Questa foto è un po’ deprimente, anche perché sono appena uscito fuori e fuori si gela” ed è stato condiviso più di 12mila volte in rete.

Ma Jennifer, da sempre in prima linea per i diritti delle donne, oltre a essere una tra le fondatrici del movimento Time’s Up, ha deciso di non tacere e di rispondere alle numerose critiche con un chiaro messaggio scritto sui suoi social network. “Wow. Non so davvero da dove iniziare per quel che riguarda questa polemicaJennifer Lawrence che indossa un abito scollato nella fredda Londra‘. Questo non è solo del tutto ridicolo, ma ne sono estremamente offesa. Il vestito di Versace era favoloso: perché avrei dovuto coprire quella meraviglia con un cappotto e una sciarpa? Sono stata all’aperto solo cinque minuti e per quell’abito avrei affrontato anche la neve perché amo la moda“. E continua difendendo il diritto di ogni donna di decidere cosa indossare scrivendo: “Esagerare su tutto ciò che qualcuno dice o fa, creare polemiche su sciocchezze innocue come quello che scelgo di indossare o non indossare, non ci fa andare avanti. Bensì ci distrae da ciò che è davvero importante. Datevi una regolata, tutto ciò che indosso è una mia scelta. E se decido di aver freddo, è pur sempre una mia scelta“.

Photo credits: Facebook

Comments

comments