Primo pianoShowbiz

Ireland Basinger-Baldwin posa completamente nuda per PETA contro le pellicce [FOTO]

People for the Ethical Treatment of Animals (PETA) è un’organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animali che concentra i propri sforzi nella lotta di quattro pratiche specifiche: l’allevamento intensivo, la vivisezione (o la sperimentazione sugli animali), l’allevamento di animali da pelliccia e l’uso di animali nell’industria del divertimento.

Fondata nel 1980 da Ingrid Newkirk, ancora oggi alla guida dell’organizzazione, e Alex Pacheco, con sede a Norfolk in Virginia, è conosciuta per il suo carattere no-profit e l’impegno che investe nella salvaguardia degli animali. La filosofia dell’organizzazione può essere racchiusa in questa descrizione: “La PETA crede che agli animali vadano garantiti alcuni diritti fondamentali, e il rispetto dei loro interessi a prescindere da considerazioni di utilità per gli esseri umani. Come voi, gli animali sono capaci di soffrire e hanno scopi nella loro vita; di conseguenza, non sono a nostra disposizione per l’uso come cibo, abbigliamento, divertimento, sperimentazione o per qualsiasi altro scopo”. Inoltre celebre fu la frase che disse il presidente Newkirk quando dichiarò che: “Se parliamo di sensazioni come dolore, paura, fame e sete, un ratto è un maiale è un cane è un ragazzo“.

Una delle tante industrie nel mirino della PETA è quella delle pellicce. Spesso l’organizzazione ha creato campagne di sensibilizzazione usando VIP seminudi come testimonial, diffondendo lo slogan “Preferirei andare in giro nudo che indossare una pelliccia“. Molti i nomi che hanno aderito all’iniziativa, una tra tutte Ireland Basinger-Baldwin, che si è spogliata per la PETA, posando con il suo corpo coperto solo dalle parole “Meglio nuda che in pelliccia”. Dopo ben 24 anni, la modella segue perfettamente le orme della madre e decide di posare nuda per l’associazione animalista nella battaglia contro l’uso delle pellicce, come fece sua mamma nel 1994. Ricoperta solo dalle parole dello slogan “I’d Rather Go Naked Than Wear Fur”, la 22enne Ireland ha concesso di mostrare il suo fisico dichiarando in un’intervista di essersi ispirata proprio alla madre.

“Ho visto le immagini e ne sono stata immediatamente attratta. Sin da quando ero una bambina, volevo fare qualcosa per PETA. Per tutta la vita mia madre ha combattuto contro le pellicce e questa battaglia mi ha sempre ispirata”. E ha continuato dichiarando: “Se non indossi il tuo cane, non dovresti mai indossare la pelliccia, poiché tutti gli animali sono uguali e meritano uguale rispetto e uguale compassione e amore”. La modella inoltre non solo combatte e presta il suo corpo per la battaglia contro le pellicce ma segue anche un’alimentazione vegana ed è un’attivista animalista, tanto che ha dichiarato che nel suo contratto da modella c’è una clausola specifica in cui lei non si presta ad indossare pellicce. “Ho avuto persone che hanno cercato di vestirmi con cappotti e tute in pelliccia, e farmi stendere su un tappeto di pelliccia e fare qualsiasi cosa, gli ho risposto vaf******o“.

Photo credits: Instagram

Back to top button