Premio Nastri d’Argento per Sandra Milo: “Protagonista e migliore attrice degli anni Sessanta”

Sandra Milo, celebre attrice diventata famosa dai primi anni Sessanta, nella giornata dell’8 marzo verrà omaggiata con il premio Nastri d’Argento dai Giornalisti Cinematografici, alla Casa del Cinema di Roma.

La famosissima Sandra Milo, pseudonimo di Salvatrice Elena Greco, è nata a Tunisi nel 1933 da padre siciliano, è un’attrice e conduttrice televisiva italiana, emersa, a tutti gli effetti, nel mondo del cinema e dello spettacolo intorno agli anni 60, e ne è stata tra le protagoniste indiscusse.

Ha recitato in numerosi film, debuttando con Lo scapolo, nel 1955, al fianco di Alberto Sordi, ha poi presenziato in pellicole quali Il generale Della Rovere, con la regia di Roberto Rossellini, in cui ha interpretato il ruolo della prostituta accanto a Vittorio De Sica, ed è stato, fra l’altro, il suo primo ruolo importante. Un personaggio analogo lo ha avuto con il film Adua e le compagne, un’altra celebre pellicola è stata Fantasmi a Roma di Antonio Pietrangeli, del 1961, con Eduardo De Filippo, Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni. Ne Nel giorno più corto di Sergio Corbucci ha recitato con Totò, Eduardo e Peppino De Flilippo e altri importantissimi attori. Inoltre, è stata la protagonista indiscussa di due grandi film: Giulietta degli spiriti e 8½, quest’ultimo, per altro, ha vinto un Oscar. L’attrice è entrata successivamente nella storia della televisione, nel 1990, a causa di un brutto scherzo fattole durante la trasmissione L’amore è una cosa meravigliosa. Le era stato comunicato, attraverso una telefonata anonima in diretta, che il figlio Ciro aveva avuto un brutto incidente ed era, quindi, in pessime condizioni in ospedale.

Nella giornata mondiale della Festa della Donna di quest’anno, l’8 marzo 2018, e in occasione del suo compleanno, ovvero l’11 marzo, verrà omaggiata alla Casa del Cinema di Roma con il premio Nastri d’Argento per essere Protagonista e migliore attrice dell’anno tra i documenti sul Cinema. Il riconoscimento le verrà dato dai Giornalisti Cinematografici. L’omaggio verrà annunciato prima della presentazione del film Salvatrice, Sandra Milo si racconta, di Giorgia Wurth, che le ha dedicato la pellicola.

Photo credits Facebook.

Comments

comments