Sharon Stone compie 60 anni e festeggia in gran stile [FOTO]

Bella, affascinante, modella, attrice e produttrice: Sharon Stone, stella di Hollywood a pochi giorni dal suo compleanno inizia in gran stile i festeggiamenti per i suoi 60 anni che compirà il 10 marzo.

Sabato 10 marzo 2018 Sharon Stone compirà 60 anni, ma i festeggiamenti per la bella attrice sono cominciati già da lunedì. La bionda protagonista di Basic Instinct ha pubblicato sul suo profilo Instagram molte foto durante i vari festeggiamenti che la accompagneranno fino al giorno delle fatidiche 60 candeline. Per l’occasione i figli le hanno regalato dei palloncini a tema e poi non sono mancate le torte e coriandoli. In uno dei tanti scatti postati sui social, si vede Sharon Stone, che senza paura si mostra acqua e sapone, senza trucco, seduta su dei gradini con in mano dei palloncini. Una carriera ricca di soddisfazioni e di riconoscimenti quella della Stone che ad appena 21 anni era già una reginetta della bellezza da manifesto, aveva deciso di lasciare casa per trasferirsi a New York per poi prendere casa in New Jersey affidandosi a un’agenzia di pubblicità. Come indossatrice non ebbe molti problemi, grazie ai suoi occhi color mare e ai biondi capelli. Anche il fisico contribuì a farla diventare presto una delle ragazze più ricercate per le copertine.

Ma quello non era il successo sognato da Sharon che, d’impulso decide di abbandonare tutto per il sogno dell’Europa. Ed è qui che la scopre Woody Allen affidandole una particina in Stardust Memories che segna, nel 1980, il suo debutto sul set. Un anno dopo è già protagonista in Benedizione mortale, che le porterà notorietà e ammirazione anche grazie ai formidabili incassi di quello che nasceva come un B-Movie. Dopo un paio di kolossal dell’avventura è Paul Verhoeven a scommettere su di lei come partner di Arnold Schwarzenegger in Total Recall – Atto di forza del 1989. Fermata da un incidente stradale, che le costò una lunga inattività, torna nel 1991, con ben cinque pellicole in un anno. Ma il vero boom cinematografico per la Stone arriva con Basic Instinct grazie a una sequenza osée in cui è capace di sedurre un intero posto di polizia accavallando le gambe e mostrandosi priva di mutandine. Scena che sconvolge e attrae il pubblico americano, ma la complessità del personaggio piace anche alla critica e le vale il Golden Globe come migliore attrice. Alla fine seduce Martin Scorsese, capace di affidarle un ruolo cruciale in uno dei suoi film più complessi e riusciti: Casino del 1996 a fianco di Robert De Niro. Per quel film conquista il suo secondo Golden Globe.

Nel 2001, viene colpita da un grave aneurisma, tanto che la ripresa dura due anni ed ecco Sharon Stone ritornare in pista, specie per merito della serie tv The Practice, seguita da Broken Flowers di Jim Jarmusch con cui conquista il festival di Cannes nel 1994. Alla ricerca del consenso popolare, nel 2006, si veste da protagonista e produttrice per un sequel di Basic Instinct in cui pretende di inserire scene ancora più provocanti e pruriginose dell’originale. La scommessa non si rivela però fortunata e il film incassa meno del suo costo. Ma anche in Italia il pubblico l’ha vista più volte, dal palco del festival di Sanremo nel 2003 al set di Pupi Avati, Il bambino d’oro nel 2014. Con due mariti, numerose relazioni e tre figli adottati Sharon Stone resterà sempre un’icona del cinema e della moda.

 

Comments

comments