19 marzo 2018 come celebrare la festa del papà. Frasi speciali, storia e curiosità

Il 19 marzo cade la ricorrenza della festa del papà, in concomitanza con la festa di San Giuseppe, padre adottivo di Gesù e simbolo della figura paterna. In Italia la festa del papà non ha un significato religioso e nel 1977 è stata rimossa dal calendario delle festività civili.

La festa del papà, come la si conosce oggi, è una ricorrenza che ha origine nei primi anni del Novecento. La prima a diffondere ufficialmente l’usanza fu una ragazza americana di 26 anni di nome Sonora Smart Dodd. La giovane, il 19 giugno dell’anno seguente, organizzò  una festa in onore dei padri per celebrare suo padre che fu un veterano della guerra di secessione americana di nome William Jackson Smith. Così fu festeggiata a Spokane per la prima festa del papà in chiave moderna e non religiosa, proclamata festa nazionale nel 1966 dal presidente Lyndon Johnson e festeggiata per consuetudine la terza domenica di giugno.

In Italia e nel mondo questa ricorrenza si festeggia in date e con tradizioni differenti per celebrare l’importante figura paterna nella vita di tutti i figli. È importante onorare la figura del padre con aforismi e citazioni originali da dedicare a tutti i papà. Qui di seguito una serie di frasi dai cui poter prendere spunto.

Ogni uomo può essere padre, ma ci vuole una persona speciale per essere un papà. (Anonimo)
– Essere un buon padre è come farsi la barba. Non importa quanto sei stato bravo a raderti oggi, devi farlo di nuovo domani. (Reed Markham)
I padri devono sempre dare, per essere felici. Dare sempre, l’esser padre sta in questo. (Honoré de Balzac)
Oggi è la festa del papà. A 10 anni lo vedi come l’uomo più forte del mondo. A 20 pensi che non capisca nulla, con lui non sei d’ accordo su niente. A 30 cominci a pensare che forse sei tu a non capire un cavolo. A 40, quando anche tu sei un papà vai a trovarlo perché qualcosa di utile e interessante te la dice sempre. A 50 ogni volta che lo vedi e pensi agli anni passati viene una dolce malinconia dei momenti passati insieme. Ora vorrei fargli gli auguri perché è la sua festa ma non c’è più. (Davide Cassani)
– A tutti i nonni, zii, cugini, amici, vicini, conoscenti…a tutti i sostituti che fanno il lavoro che dovrebbe fare il padre, buona festa del papà. (Anonimo)

Comments

comments