Sushi, è un alimento salutare? Qualche consiglio per renderlo tale

Considerato da molti uno dei cibi più salutari, ma gli esperti avvertono: fate attenzione alla farcitura e alla quantità. Ecco qualche consiglio per rendere più salutare il vostro pasto a base di sushi, sia per il girovita che per il portafoglio.

Amanti del sushi, state in guardia! In molti considerano la tipica pietanza giapponese salutare per il nostro organismo, essendo composta di alimenti considerati benefici per tradizione, come il riso, il pesce o le verdure. Secondo recenti studi, però, non è così e anche il Times ultimamente ne ha parlato: non bisogna aspettarsi molti benefici dal sushi, specialmente per il girovita, a meno che non si faccia attenzione a condimento e quantità.

Ecco qualche consiglio da seguire. Come già detto, bisogna stare attenti alle porzioni: ogni rotolino di sushi, benché piccolo, può contenere un elevato apporto calorico. Addirittura ciascuno singolo hosomakiovvero le singole fette di un rotolino tagliato, può contenere anche fino a 500 calorie. La causa starebbe nell’amido del riso che racchiude il condimento a base di pesce o verdure; questo riso infatti in molti casi viene preparato aggiungendo anche zucchero e aceto. La soluzione starebbe nel scegliere il giusto roll di sushi, che sia semplice e che contenga ingredienti salutari. Evitare dunque rotoli elaborati e carichi di cibo, così come le salse a base di maionese piccante o verdure fritte. Gli intingoli e le salse infatti, compresa quella di soia, aumentano i livelli di sodio e grasso nel pasto. Come condimento si consiglia dunque lo zenzero sott’aceto, che ha proprietà antinfiammatorie, oppure il daikon, la radice banca ricca di vitamina D e dalle proprietà disintossicanti e bruciagrassi.

Un altro problema riguarda la questione igienico-sanitaria: trattandosi di pesce crudo c’è il rischio che contenga batteri e parassiti, come il verme anisakis, oppure il mercurio, sempre più presente nel pesce a causa dell’inquinamento. Per concludere, non ci vuole molto per godere di un buon piatto a base di sushi, l’importante è stare attenti alle quantità e magari scegliere il giusto ristorante, che sia magari più attento alla qualità del cibo servito. Buon appetito!

Photo credits Facebook

Comments

comments