Kim Kardashian ha vinto il premio di Influencer Award

La nota showgirl, proprietaria anche della linea di profumi KKW Fragrance, si è aggiudicata il primo Influencer Award, il premio dedicato appunto al miglior influencer dell’anno e ideato da Tommy Hilfiger.

Kim Kardashian di nuovo al sotto i riflettori. Dopo essere stata al centro delle critiche per aver “copiato” a Jean Paul Gaultier la forma del flacone per il suo nuovo profumo, il Body della KKW Fragrance, adesso la nota showgirl torna sulla ribalta per qualcosa di meno imbarazzante. Pare infatti che Kim si sia aggiudicata l’Influencer Award, il premio ideato da Tommy Hilfiger e rivolto appunto al miglior influencer dell’anno, che le verrà consegnato il prossimo 4 giugno dal Council of Fashion Designers of America.

L’ideatore del premio, Tommy Hilfiger, ha infatti dichiarato: “Penso che dovremmo riconoscere agli influencer il modo in cui hanno cambiato l’industria della moda“. E infatti la Kardashian è stata scelta dal CFDA proprio per aver cambiato il modo in cui i brand vengono presentati sui social, grazie alle sue amicizie con i più grandi stilisti che hanno rafforzato il suo ruolo di ambassador nel mondo della moda. Va aggiunto infatti che se una volta per influencer si intendeva colui che riusciva a trascinare emotivamente le masse, adesso il potere degli influencer è diventato maggiormente commerciale: più si è popolari sulle piattaforme social come Instagram, Facebook e Snapchat, più grandi saranno i guadagni.

La Kardashian è maestra infatti a catturare l’attenzione dei suo fan con scandali e bizzarrie varie, come ad esempio quando ha cercato di ritoccare una foto con Photoshop, ma con scarsi risultati. Nell’immagine si può vedere infatti che la macchina dietro di lei è schiacciata e che le linee segnaletiche sull’asfalto sono distorte. Tutto ciò per cercare di rendere più snello il girovita. Probabilmente, lo ha fatto per attirare l’attenzione su di se e imporsi come sempre sui social.

LEGGI ANCHE: KIM KARDASHIAN ACCUSATA DI AVER COPIATO JEAN PAUL GAULTIER, ECCO IL MOTIVO

Photo credits Facebook

 

 

Comments

comments