"
LifestylePrimo piano

Caffè, i consigli per renderlo più salutare

Il caffè è ormai diventato un alimento imprescindibile all’interno di un’alimentazione sana, in più può prevenire alcune gravi malattie come il diabete di tipo 2 o il parkinson. Inoltre aiuta a migliorare la memoria e la concentrazione. Ecco qualche consiglio per renderlo più buono e salutare.

Per noi italiani prendere il caffè è un rito al quale non ci si può sottrarre durante l’arco della giornata, che sia la mattina dopo esserci svegliati, dopo pranzo o la sera prima di andare a dormire. Secondo l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, assumere caffè tre volte al giorno va più che bene, a patto che non si esageri; inoltre grazie al suo potere antiossidante, può aiutare a prevenire gravi malattie  come il diabete di tipo 2, il parkinson e i tumori al colon e al seno. Prenderlo anche quando si è in pausa a lavoro può rivelarsi utile, poiché la caffeina aiuta la memoria e la concentrazione, quindi diminuisce il rischio di commettere errori in ufficio. Ci sono anche alcuni modi per rendere il caffè ancora più salutare, e sono i seguenti:

  1. Non utilizzate dolcificanti artificiali al posto dello zucchero, poiché questi anche se privi di calorie possono stimolare l’appetito e quindi sul lungo periodo portare a rischi di obesità, malattie cardiache o diabete di tipo 2.
  2. Sempre con riferimento allo zucchero, l’American Heart Association ha raccomandato massimo sei cucchiaini di zucchero al giorno per le donne, ovvero non più di 24 grammi di zucchero giornalieri, essendo quattro grammi di zucchero l’equivalente di un cucchiaino. Se poi volete bere il caffè con il latte, allora potete tranquillamente evitare lo zucchero.
  3. E’ buona abitudine prima del caffè bere un bicchiere d’acqua, infatti questa aiuta a rafforzare l’effetto diuretico già presente nella caffeina, che se però viene assunta in quantità eccessive può portare il corpo ad inibire questo effetto. Per questo nei bar insieme al caffè ci viene servito spesso un bicchierino d’acqua.
  4. Se volete allungare il vostro caffè con il latte si consiglia utilizzare un latte bio, che contiene sostanze nutritive e acidi grassi anti-infiammatori omega-3; oppure il latte di mandorla, cocco o di anacardi, che ha un apporto calorico più basso.
  5. In ultimo, per evitare di utilizzare troppo zucchero, sono molto adatte le spezie come la cannella, la noce moscata e i chiodi garofano. Le spezie infatti sono ricche di antiossidanti, così come il cacao.

Se per oggi non avete ancora preso un caffè, non aspettate altro tempo e gustatevelo magari seguendo uno di questi 5 consigli!

Photo credits Facebook

Back to top button
Privacy