"
Glamour & GossipPrimo piano

Melania Trump, ventiquattro giorni dopo si rifà viva la First Lady

E’  tornata alla ribalta partecipando ad un evento ufficiale alla Casa Bianca, ieri sera 4 maggio. Melania Trump si riprende la scena dopo 24 giorni di assenza dai riflettori, causa anche l’intervento al quale si era sottoposta qualche settimana fa.

Ventiquattro giorni di assenza dalla scena pubblica per Melania Trump, secondo gli storici il periodo più lungo per una First Lady lontano dalle telecamere e dalla vita politica. La moglie del Presidente Trump si è rifatta viva ieri sera 4 maggio alla Casa Bianca, in occasione di un evento ufficiale organizzato per onorare le famiglie dei soldati caduti in guerra. L’ultima volta che Melania si era fatta vedere accanto al marito era stato il 10 maggio, quando il presidente e la first lady avevano accolto i tre cittadini americani rilasciati dalla Corea del Nord.

Melania si è defilata in questi giorni a causa dell’intervento al quale si era sottoposta qualche settimana fa, anche se ieri sera non ha rilasciato alcuna dichiarazione a riguardo. “Ci stringiamo intorno a tutti coloro che hanno perso le persone amate nel loro servizio per il nostro paese. Questa cerimonia ci ricorda che noi americani possiamo vivere in questa libertà grazie al sacrificio altruista dei nostri uomini e delle nostre donne in uniforme“. Queste le uniche parole pronunciate ieri, mentre sull’intervento si era espressa qualche giorno fa la sua portavoce Stephanie Grisham: “È stata ricoverata in ospedale per quasi una settimana e ora che è tornata a casa sta riprendendo la sua vita regolare“.

Intanto non si placano i rumors, sia sui social che dalla stampa, sulle cause che avrebbero allontanato Melania dalla vita presidenziale. Qualcuno aveva ipotizzato che si fosse trasferita a New York, qualcun altro che stesse scrivendo un libro sul marito. La risposta della First Lady è stata perentoria: “Vedo che i media fanno gli straordinari ipotizzando dove sono e cosa stia facendo. State tranquilli, sono con la mia famiglia e mi sento benissimo. Sto lavorando sodo per i bambini e gli americani”.

Photo credits Facebook

Back to top button
Privacy