Luna di Sangue: ecco quando ci sarà la più grande eclissi del secolo

Sale l’attesa per la Luna di Sangue: a luglio il cielo notturno si tingerà di rosso per effetto di quella che si preannuncia come l’eclissi di luna più lunga del secolo. Non solo: nella stessa notte si verificherà anche una grande opposizione rispetto al Sole di Marte, che raggiungerà in questo modo il picco di visibilità. Ecco quando il doppio fenomeno sarà visibile in Italia…

Astronomi e appassionati stanno contando i giorni che ci separano dalla Luna di Sangue (dalla definizione inglese Blood Moon), cioè lo spettacolo senza precedenti che cadrà nel mese di luglio di quest’anno: nella notte tra il 27 ed il 28 di questo mese, il cielo notturno si tingerà di rosso per quasi 4 ore, per effetto di quella che si preannuncia essere la più lunga eclissi di luna del secolo.

La particolare colorazione rossa viene determinata dal fatto che la Terra si frappone tra il Sole e il suo satellite. La Luna, in questo modo, viene a trovarsi nel cono d’ombra che produce l’eclissi totale e assume il particolare colore attraversando l’ombra che viene proiettata dal nostro pianeta.

Quello della Luna di Sangue non sarà uno spettacolo isolato: nella stessa notte di fine luglio, infatti, si verificherà anche una grande opposizione (rispetto al Sole) di Marte, che raggiungerà il picco di visibilità (potrà essere osservato come non capitava dal 2003). Stando alle anticipazioni degli esperti, il fenomeno dovrebbe durare un’ora e 43 minuti, mentre l’intera eclissi, dal momento dell’entrata della Luna nell’ombra della Terra a quello della sua uscita, durerà invece 3 ore e 55 minuti. Gli astronomi e gli appassionati avranno modo così di vedere nel cielo notturno due palle di fuoco, prima la Luna di Sangue e poi il Pianeta Rosso. In Italia l’orario di osservazione del particolare fenomeno va dalle ore 19,14 del 27 luglio all’1,28 del 28 luglio.

Photo credits: Twitter

Comments

comments