"
Healthy & BeautyPrimo piano

Capelli, DNA Braids mania: cosa sono e come realizzarle

Un tipo di acconciatura ha spopolato in estate e promette di restare in voga per l’autunno 2018: sono le trecce, che qua troviamo nella particolare versione DNA Braids. Di cosa si tratta? Si tratta di una variante molto particolare delle classiche trecce, che riproduce un’illusione ottica tale da ricordare la forma ad elica tipica del DNA. Ecco come è nata questa ‘mania’ e come realizzare l’acconciatura in poche (semplici?) mosse…

Si chiamano DNA Braids e sono trecce realizzate in modo tale da riprodurre l’illusione ottica della forma ad elica tipica del DNA. A lanciare questo originale tipo di acconciatura è stata su instagram l’hairstylist Alexandra Wilson, che con un post ha dato così il via al trend delle DNA Braids ispirate all’elica del DNA.

Per realizzare questa variante molto particolare delle classiche trecce, bisogna adottare una tecnica simile a quella usata per fare la tipica treccia a spina di pesce, ma con la differenza che qua vengono utilizzate tre ciocche di capelli: bisogna, appunto, prendere tre ciocche di capelli e quella centrale, più sottile, dovrà rimanere ferma; a quel punto si prende la ciocca sinistra, si supera ed accerchia la sezione tenuta ben ferma prima, per poi collegarla all’estremità più a destra; il procedimento va ripetuto poi con la ciocca destra, ricordando di stringere bene i capelli mentre si intrecciano. In questo modo, alla fine del procedimento, le trecce gireranno su di loro (proprio come un’elica di DNA) in modo naturale.

La moda delle trecce è stata rilanciata in questo anno 2018, soprattutto in estate, e l’autunno promette di non fare eccezione: dalle trecce ordinate in stile Blake Lively a quelle in corona sfoggiate da Katy Perry, anche la nuova stagione vedrà questo particolare tipo di acconciatura protagonista.

LEGGI ANCHE: CAPELLI, ACCONCIATURE, ACCESSORI: ECCO LE NUOVE TENDENZE PER L’AUTUNNO 2018

Photo credits: Instagram

Back to top button
Privacy