Gisele Bundchen ha pensato al suicidio: ecco il suo drammatico racconto

La modella brasiliana Giselle Bundchen ha raccontato il suo dramma personale che l’ha portata anche a prendere in considerazione il suicidio nel libro Lessons: My Path to a Meaningful Life, che uscirà negli Stati Uniti il prossimo 2 ottobre. Tutto è iniziato nel 2003, in seguito ad un volo problematico vissuto su un piccolo aereo, che l’ha portata ad avere paura di spazi chiusi, ascensori e gallerie. Ecco alcune anticipazioni, riportate da ‘E!’: “Avevo una posizione meravigliosa nella mia carriera, una famiglia unita e avevo sempre considerato me stessa come una persona positiva, quindi mi stavo davvero buttando giù. Era una sensazione del tipo: ‘Perché dovrei sentirmi così?’ Mi sentivo come se non mi fosse permesso di stare male, ma mi sentivo impotente. Il tuo mondo diventa sempre più piccolo e non riesci a respirare, è stata la sensazione peggiore che abbia mai provato”. Tra ansia e attacchi di panico, la 38enne modella brasiliana è arrivata a meditare anche il suicidio come opzione in grado di mettere fine ai suoi problemi: “Ho effettivamente avuto quel pensiero del tipo: ‘Se saltassi giù da un balcone, tutto questo finirà e non dovrò più preoccuparmi di questa sensazione che mi fa sentire come se il mondo diventasse sempre più piccolo”.

Gisele Bündchen è legata sentimentalmente al quarterback dei New England Patriots Tom Brady. L’ex angelo di Victoria’s Secret ed il giocatore di football americano si sono sposati il 26 febbraio 2009 in una chiesa di Santa Monica, in California. Hanno due figli: Benjamin Rein, nato l’8 dicembre 2009, e Vivian Lake, nata il 5 dicembre 2012. Tom Brady ha anche un altro figlio, John, nato dalla precedente relazione con l’attrice Bridget Moynahan. In passato, invece la modella brasiliana è stata insieme all’attore Leonardo DiCaprio, attualmente fidanzato con Camila Morrone (con cui è stato recentemente in Italia).

Comments

comments