Le scarpe più bizzarre proposte dagli stilisti per il 2019

A fashion week terminate, ci troviamo a contemplare le più interessanti, ma soprattutto stravaganti scarpe della stagione. Dall’influenza super sportiva degll’ultimo anno, fino a una nota più cupa e fetish, anche questo settembre gli stilisti ci hanno lasciato a bocca aperta. Tralasciano le sneakers più bizzarre, che ci hanno accompagnato per tutto il 2018, diamo spazio alle scarpe con il tacco.

Vediamo da vicino le scarpe più bizzarre che ci hanno regalato gli stilisti.

L’eccentricità giapponese è da sempre una costante nel mondo della moda e dell’arte.  Molti stilisti si sono rifatti a questo stile. Jil Sander si è immerso nel Giappone più tradizionale. Tanto oversize, lunghe tuniche pulitissime, abiti con maniche kimono e maxi platform di legno, alla zeppa ai tubolari che stringono il piede.

John Galliano, uno degli stilisti più rivoluzionari, non è stato certamente da meno. Per questa s/s 2019 ha riproposto come tema il corpo umano e la tecnologia. La calzatura Margiela dell’anno è un sandalo di vernice nera con calzino intriso di colore gocciolante, decorato con un supporto per iPhone. Un vero mix di sporcizia e iper-tecnologia, sempre affascinante.

Riccardo Tisci, neo Creative Director di Burberry ha saputo rinnovare il brand. Il suo debutto ha riportato in auge un grande classico: la scarpetta da cresima con occhio di bue. Rivisitata però, questa è di vernice con un maxiplatform sagomato. Da bimba per bene, casa e chiesa, ma al tempo stesso punk.

Prada, brand sperimentale per eccellenza. Miuccia è sempre alla ricerca del brutto-bello nei suoi capi, tessuti e scarpe. Sotto maglioncini girocollo e gonnelline corolla di duchesse, quest’anno ciò che ha catturato l’attenzione sono stati i sandali piatti in maglia. Nonostante l’effetto calzino rotto, non si allontanano mai troppo dall’estetica signorile che Prada incarna alla perfezione.

 

Il fascino di Simone Rocha sta nella bellezza del mondo al quale si ispira, dalle tenute e casolari da campagna inglese, alle carte da parati floreali e da una certa dose di romanticismo . Quest’anno le piume hanno un importante rilievo insieme al raso. Ha proposto infatti un eccentrico, ma elegante mix tra i due componenti: suola interamente piumata e punta in raso. Perfetto.

Comments

comments