I brand che non ti aspettavi sono tornati di moda nel 2018

Si sa la moda va e viene, quindi lo avreste dovuto immaginare che alcuni brand sarebbero prima o poi tornati di moda. La chiave del successo è saper aspettare. Scegliere il momento perfetto. Tornare è bello, ma farlo al momento giusto ancora di più. Ecco perchè in questi ultimi due anni molti dei brand tipici degli anni ’90 sono tornati in voga, grazie a partnership o semplicemente alla propria identità. Basti pensare a Fila, Champion, Kappa, Diadora e molti altri. Ma sono i più improbabili quelli che vi faremo vedere oggi, quelli che non ti aspettavi:

GUESS

Il rapper A$AP Rocky ha collaborato con Guess per ridare slancio al brand fondato nel 1981 dai fratelli Marciano, due marsigliesi trapiantati a Hollywood. Ricordiamo Guess soprattutto per i suoi jeans di metà ’00, ormai simbolo di un’altra epoca. Il marchio francese nato ha sempre vantato di tanti nomi illustri tra i suoi brand ambassador: Anna Nicole Smith, Eva Herzigova, Drew Barrymore, Claudia Schiffer e Naomi Campbell e  Belen Rodriguez. Nonostante il brand non abbia risentito della crisi finanziaria del 2010, la sua influenza è sicuramente calata rispetto agli esordi. Ad ottobre 2017 è stata lanciata una capsule collection con A$AP Rocky, per il rilancio. Inoltre lo scorso aprile la modella Nabilla Benattia è stata presentata come nuovo volto del brand, a testimonianza del fatto che Guess è ancora oggi al passo coi tempi.

CROCS 

Basta indovinare la partnership giusta per poter tornare ad essere considerati un brand di tendenza, e Crocs ce l’ha fatta ben due volte. Considerate inizialmente come orrende scarpe da casa, le Crocs sono salite per la prima volta in passerella durante la sfilata di Christopher Kane spring/summer 2016. La reazione di pubblico e critica si è immediatamente divisa, ma nel mondo della moda l’importante è che se ne parli. La seconda occasione in passerella per Crocs è stata la sfilata spring/summer 18 di Balenciaga, in cui è avvenuta la vera e propria celebrazione della scarpa di gomma. E qui sfida ogni pregiudizio nel modello con zeppa irriverente e coloratissimo. Il direttore marketing di Crocs ha spiegato il retroscena della partnership, “Quando Balenciaga ci ha fatto l’offerta, abbiamo subito visto questa occasione come un’opportunità di ripensare il nostro design tradizionale e le tecniche di produzione.”

UGG

Un altro esempio lampante di questo ritorno al passato sono gli stivali UGG, creati da un surfista australiano che aveva molto freddo ai piedi. Il loro grande pregio è la comodità. In questo caso, grazie al lavoro del team di Y/Project, diretto da Glenn Martens, lo scorso gennaio alla Fashion Week di Parigi, UGG ha presentato un esclusivo modello di stivale altissimo e morbido.“Indossare un paio di UGG,” dice Martens, “è come affondare i piedi nel burro caldo. E cosa c’è di meglio se non immergere anche le cosce nel burro caldo?” Insomma, la collaborazione Y/Project x UGG è perfetta.

ESPRIT

Il brand Esprit dopo il successo degli anni Ottanta e Novanta con le sue inconfondibili strisce colorate, e la chiusura di tutti i suoi store nel mondo nel 2011 ha scelto la collaborazione con Opening Ceremony, retailer online, per raggiungere una nuova generazione di clienti. Senza più negozi, Esprit si apre alla clientela online e torna a celebrare i suoi pezzi iconici: abbigliamento running, t-shirt, giacche imbottite rigorosamente nei colori e pattern che hanno fatto la storia del brand, e ad un prezzo ragionevole. Dall’inizio della collaborazione nel 2017, Esprit ha gradualmente rinnovato la sua collezione sporty chic e si proietta verso un ritorno di grande successo.

Comments

comments