Da Kim Kardashian a Lady Gaga: le Star evacuate a causa dell’incendio in California

E’ una situazione drammatica quella della California che è stata devastata dagli incendi. In fuga anche molti vip che hanno ville a Malibu, ormai accerchiata dalle fiamme. E’ “l’incendio più devastante della storia della California”: così lo definiscono i soccorritori. I vigili del fuoco in California continuano le operazioni per spegnere gli incendi nello Stato, che hanno causato la morte di almeno 11 persone a Paradise, l’evacuazione di altre 250mila e la distruzione di migliaia di case.

Tre pompieri sono rimasti feriti, sul totale dei 3.200 impegnati. Non è previsto che le fiamme siano spente a breve, nel peggior incendio mai avvenuto nello Stato. Alimentato dai forti venti, ha sinora bruciato 40.500 ettari ed è stato contenuto al 20%, secondo il dipartimento per le foreste e la prevenzione degli incendi della California. I vigili del fuoco prevedono che saranno necessarie tre settimane per contenere del tutto l’incendio.

Le dichiarazioni delle star

La causa ufficiale del disastro non è ancora stata comunicata, mentre le autorità locali hanno dichiarato che problemi alle linee elettriche si sono verificati vicino a dove le fiamme hanno avuto origine. Nell’evacuazione obbligatoria ordinata dalle autorità è interessata anche l’intera città di Malibu, località dove risiedono molti personaggi pubblici e dello spettacolo. La star Kim Kardashian, che vive appena a nord di Malibu, ha scritto su Twitter di essere stata costretta a scappare dalla sua casa.

“Ho saputo che le fiamme hanno colpito la nostra proprietà alla nostra casa di Hidden Hills, ma ora sono più contenute e per il momento si sono fermate”, ha scritto, aggiungendo di “pregare che i venti siano in nostro favore”. Costretto all’evacuazione anche Martin Sheen, che il figlio Charlie ha considerato disperso per un breve periodo. Le fiamme hanno anche raggiunto il Paramount Ranch, distruggendo i set della Western Town, usati per girare centinaia di produzioni. Il regista Guillermo del Toro ha scritto su Twitter che il suo museo di cimeli dei film horror ‘Bleak House’ si trovava sulla linea su cui si muovono le fiamme.

Il racconto sui social

Su Twitter o Instagram, molte star hanno condiviso le esperienze, raccontando la paura. Lady Gaga ha postato immagini terrificanti: “Sono qui, seduta con molti di voi e vorrei sapere se la mia casa è finita in cenere”. Kim Kardashian, che ha lasciato la casa con i tre figli perché le fiamme erano troppo vicine, lo ha raccontato su Instagram: “Preghiamo per Calabasas: ero appena tornato a casa dopo un volo da sola. Ho avuto un’ora di tempo per impacchettare tutto ed evacuare la casa”. “Sono preoccupata per la mia casa ma non c’è nulla che possa fare. Sono andate in fiamme le case dei miei amici. Non posso reggere il pensiero di non avere piu’ una casa a Malibu, dove ce l’ho da mezzo secolo”, ha scritto Cher.

Il regista premio Oscar Guillermo del Toro è scampato al pericolo, ma adesso dice di temere per le sue collezioni. Secondo Tmz, nell’incendio ha perso casa anche Caitlyn Jenner, il patrigno del clan Kardashian e padre delle due sorelle Jenner.

Intanto il presidente Usa, Donald Trump, ha accusato le autorità della California di una “cattiva gestione assoluta” e ha addossato loro la responsabilità dei devastanti incendi che stanno bruciando in varie parti dello Stato: ha anche minacciato di annullare gli aiuti federali. Ignorando il cambiamento climatico e il surriscaladmento globale. “Non c’è alcuna ragione per questi incendi enormi, mortali e costosi in California, tranne il fatto che la gestione forestale è molto scarsa. Migliaia di milioni di dollari sono dati ogni anno e si perdono molte vite, tutto a causa di una cattiva gestione assoluta delle foreste. O vi si pone rimedio ora o non ci saranno più aiuti federali”.

Comments

comments