"
LifestylePrimo piano

Come apparecchiare la tavola per le feste natalizie, secondo il galateo

Le feste di Natale si stanno avvicinando e con queste anche i tradizionali pranzi e cene con parenti ed amici. Importante quindi conoscere le regole per apparecchiare la tavola secondo le regole del galateo.

Come apparecchiare la tavola

Le regole generali del Galateo per apparecchiare la tavola prevedono:
– Un sottopiatto, un piatto piano e un piatto da minestra uno sopra l’altro;
– A destra dei piatti ci vanno il coltello e l’eventuale coltello da pesce (con le lame verso i piatti) e un cucchiaio da minestra.
– A sinistra dei piatti si mette la forchetta e l’eventuale forchetta da pesce.
– A sinistra delle forchette si mette un tovagliolo e in alto un piattino per il pane.
– In alto rispetto al piatto ci vanno le posate da frutta e dessert (cucchiaino, forchetta e coltello più piccoli)
– A destra, sopra i coltelli e all’altezza del piattino del pane che si trova dall’altra parte si mettono i bicchieri: un bicchiere da acqua (più vicino alle posate per la frutta), un picchiere da vino rosso (in mezzo) e un bicchiere da vino bianco, più vicino ai coltelli rispetto agli altri due bicchieri.
– Le bevande si mettono in apposite brocche tranne i vini pregiati.

Ma al di là delle noiose regole del galateo sulla posizione di piatti, bicchieri e posate, quello che fa la differenza è la mise-en-place. Il bello, dunque, sta tutto nel decoro. Si deve prima di tutto scegliere uno stile o un colore di riferimento: rosso, rosso e verde, bianco, color oro o color argento sono i colori più indicati per il Natale. Si può usare una tovaglia ricamata sulla quale appoggiare un runner di un colore acceso. Inoltre, i più creativi, faranno molta attenzione ai segnaposti e ai portatovaglioli. È con questi piccoli particolari che si può dare un tocco personale alla tavola.
La sera della Vigilia si possono usare composizioni con candele natalizie, che sono invece sconsigliate il giorno del pranzo di Natale, visto che in quel caso è giorno.

Se si hanno ospiti sia a cena sia a pranzo, è bene cambiare lo stile della mise-en-place e non “riciclare” tovaglia e tovaglioli. Ad attendere gli ospiti si può mettere a ogni posto un piccolo dono artigianale o fatto direttamente a mano dai padroni di casa. Sarà sicuramente un bel ricordo da conservare.

Back to top button
Privacy